• Gennaio 27, 2023

1.969 decessi fetali registrati a seguito di vaccini COVID-19, ma il CDC raccomanda alle donne incinte di vaccinarsi. Dati VAERS

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Il CDC ha rilasciato nuovi dati su VAERS (Vaccine Adverse Event Reporting System) che mostra 1.969 morti fetali tra le donne incinte che hanno ricevuto un vaccino COVID-19. (Fonte.)

Al contrario, la stessa identica ricerca in VAERS per tutti i vaccini non COVID-19 negli ultimi 30 anni e ha restituito un risultato di 2.183 morti fetali da donne incinte a seguito di vaccinazione negli ultimi 30 anni. (Fonte.)

Quindi c’è stata quasi la stessa quantità di morti fetali a seguito di vaccini COVID-19 negli ultimi 10 mesi, quanti negli ultimi 30, cioè da quando il sistema VAERS è stato creato.

E come ha risposto il CDC a questi dati?

La scorsa settimana il CDC ha pubblicato raccomandazioni per tutte le donne in gravidanza, incoraggiandole a sottoporsi al vaccino COVID-19. Qui

Attribuire quanto segue al direttore del CDC Rochelle P. Walensky, M.D., M.P.H.

“La gravidanza può essere sia un momento speciale che un momento stressante – e la gravidanza durante una pandemia è una preoccupazione aggiuntiva per le famiglie. Incoraggio vivamente coloro che sono incinta o stanno considerando una gravidanza a parlare con il proprio medico dei benefici protettivi del vaccino COVID-19 per mantenere i loro bambini e se stessi al sicuro”. (Fonte.)

Tutti riconoscono e concordano sul fatto che i dati VAERS siano ampiamente sottostimati, ma ora abbiamo un’analisi approfondita su quanto siano sottostimati gli eventi avversi, a cura della dottoressa Jessica Rose. 

La sua stima basata su un’attenta analisi dei dati, è che gli eventi registrati in VAERS debbano essere moltiplicati per 41.

Ciò significherebbe che una stima prudente del numero reale di morti fetali in seguito a avaccino covid in gravidanza sarebbe di 80.729.


Storie di donne incinte che si sono sottoposte a vaccino COVID-19

Alexandra Laigle

Secondo la sua pagina Facebook, Alexandra Laigle ha preso la decisione di sottoporsi al vaccino COVID-19 in gravidanza sulla base degli “Studi preliminari” secondo i quali sarebbe possibile per la madre vaccinata trasmettere anticorpi al suo bambino non ancora nato.

Grazie al canale Telegram COVID Vaccine Injuries per preservare queste schermate. Al momento della pubblicazione oggi, la maggior parte di queste foto del bambino sono state rimosse, anche se una rimane ancora qui.


Mary Pat Voll

L’infermiera pediatrica orgogliosa di aver avuto il vaccino COVID durante la gravidanza sui social – Il bambino nasce morto 8 giorni dopo

La signora Mary Pat Voll è un’infermiera pediatrica ad Altamonte Springs, in Florida, secondo la sua pagina Facebook.

Ha pubblicato una foto di se stessa con in mano una scheda vaccinale, con la didascalia “incinta e vaccinata” il 22 febbraio.

Ha scritto che ha considerato tutte le informazioni fattuali e ha ignorato le “teorie della cospirazione” prima di sottoporsi alla prima e alla seconda dose.

La signora Voll era incinta di 21 settimane all’epoca. Il suo bambino è nato morto otto giorni dopo, secondo un successivo post su Facebook.

La storia completa qui.


Dott.ssa Sara Beltrán Ponce

Il medico residente del Wisconsin ha un aborto spontaneo 3 giorni dopo il vaccino.

La dott.ssa Sara Beltrán Ponce si è laureata presso il Medical College of Wisconsin nel 2019.

Sta completando la sua specializzazione in Radioterapia Oncologica presso lo stesso college di Milwaukee.

Il suo profilo su un sito web chiamato SheMD dice che è “appassionata di educazione medica, salute pubblica e tutoraggio, in particolare per le donne”.

È sposata, ha una figlia e ne aspettava un altro.

La dottoressa Beltrán Ponce ha twittato il 28 gennaio di essere incinta di 14 settimane e “completamente vaccinata”.

Ha twittato un aggiornamento sulla sua gravidanza meno di una settimana dopo la seconda dose, affermando di aver avuto un aborto spontaneo.

L’aborto spontaneo è avvenuto a 14 settimane e 1/2, tre giorni dopo aver ricevuto la seconda dose di vaccino.

Come si può notare dal tweet di aggiornamento, la dottoressa Sara Beltrán Ponce non ha osato collegare l’aborto alla vaccinazione covid, probabilmente perché avrebbe fatto naufragare la sua carriera di medico, essendo etichettata come “no vax” e quindi “anti-scienza”.

Leggi la storia completa qui.

fonte

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Journal of Cardiology Cases: Sindrome di Takotsubo dopo aver ricevuto il vaccino COVID-19

Read Next

Il COVID-19 ha un rischio di mortalità inferiore per i bambini rispetto all’influenza, agli incidenti automobilistici, al suicidio e altro ancora

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock