• Giugno 25, 2022

Campi di “concentramento” COVID in Australia destinati a distruggere il Paese

In Australia, il governo e la polizia sono semplicemente impazziti. Hanno creato la quarantena obbligatoria, proprio come la reclusione isolata in una prigione dove il suicidio è sempre più alto.

Molte persone non riescono a gestire psicologicamente l’essere confinate in isolamento.

In Australia, stanno mettendo a rischio la vita delle persone.

Ecco un uomo che impazzisce dopo due settimane di isolamento e nove test che sono stati tutti NEGATIVI per COVID.

Questi sono ciò che la gente sta iniziando a chiamare “campi di concentramento COVID”.

Nel frattempo, ad alcuni cittadini è stato negato addirittura il diritto di visitare i parenti sul letto di morte a causa dei continui blocchi.

Il danno psicologico che stanno causando alla popolazione in Australia non si addice a nessuna società libera.

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Secondo neonato morto da madre vaccinata

Read Next

Confrontiamo la Svezia con Israele

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.