• Febbraio 27, 2024

“Casualmente” scoppia un focolaio di virus Marburg in Guinea Equatoriale e sempre “casualmente” l’OMS spera di testarci un vaccino sperimentale contro il virus

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Riunione urgente per l’OMS.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità spera di testare un vaccino sperimentale di Marburg nella Guinea Equatoriale, che ha annunciato il suo primo focolaio del virus lunedì.

Nove decessi sono stati confermati, mentre 16 pazienti sospetti sono in quarantena. I funzionari sanitari stanno anche monitorando 15 contatti stretti asintomatici di persone infette.

Nessun vaccino o trattamento antivirale è approvato ( ancora) per il trattamento della malattia da virus Marburg, che ha un tasso di mortalità medio di circa il 50%, secondo l’OMS .

  • A proposito di Marburg, non sorprende il fatto che sia Gavi che OMS in tempi relativamente recenti abbiano individuato proprio questo virus come responsabile di una prossima letale pandemia:
https://www.afro.who.int/news/west-africas-first-ever-case-marburg-virus-disease-confirmed-guinea

Martedì, l’OMS ha convocato una riunione urgente per valutare diversi possibili vaccini candidati che potrebbero essere somministrati durante l’epidemia. L’incontro ha riunito un consorzio di sviluppatori di vaccini, ricercatori e funzionari governativi, un gruppo creato appositamente dall’OMS nel 2021 per promuovere un vaccino Marburg.

“Tutto ciò che facciamo deve essere fatto con alacrità”, ha affermato durante la riunione il dott. Philip Krause, presidente del gruppo di esperti di ricerca sui vaccini Covid dell’OMS.

Il virus Marburg si diffonde attraverso il sangue, altri fluidi corporei o oggetti o superfici contaminati. Le epidemie passate, soprattutto in Africa, hanno avuto tassi di mortalità dal 24% all’88%, a seconda del ceppo virale e della forza degli sforzi per controllare la trasmissione.

Marburg appartiene alla stessa famiglia di virus dell’Ebola, quindi le malattie possono sembrare simili. Entrambi sono caratterizzati da febbre emorragica virale che può causare emorragie interne e danneggiare più sistemi di organi.

La malattia da virus Marburg di solito inizia con febbre, brividi, mal di testa o dolori muscolari, seguiti da eruzione cutanea e nausea, vomito, diarrea, mal di gola o dolore al petto o allo stomaco, secondo i Centers for Disease Control and Prevention . 

I partecipanti alla riunione dell’OMS hanno discusso di cinque vaccini candidati che hanno mostrato risultati promettenti contro il virus Marburg negli studi sugli animali.

 Tre sviluppatori di vaccini – Janssen Pharmaceuticals, Public Health Vaccines e Sabin Vaccine Institute – hanno affermato che probabilmente potrebbero rendere disponibili dosi da testare nell’attuale epidemia.

I vaccini di Janssen e Sabin sono già stati sottoposti a studi clinici di fase 1. 

L’OMS ha affermato che il suo prossimo passo è convocare un gruppo di esperti indipendenti per scegliere a quale candidato vaccino dare la priorità.

Ma alcuni alla riunione hanno sottolineato che potrebbero non esserci abbastanza casi in questo focolaio per valutare adeguatamente un vaccino.

“Se si guarda alla storia passata dei focolai di Marburg, sono generalmente piuttosto piccoli e gli interventi che sono stati messi in atto ne hanno limitato le dimensioni”, ha affermato John Edmunds, professore di epidemiologia presso la London School of Hygiene and Tropical Medicine. .

Nancy Sullivan, capo della ricerca sulla biodifesa presso il Vaccine Research Center del governo degli Stati Uniti, ha affermato che l’epidemia potrebbe essere difficile da rintracciare a causa del movimento attraverso il confine. La Guinea Equatoriale ha limitato i movimenti tra i distretti colpiti e ha messo in quarantena più di 200 persone per impedire la diffusione del virus.

“Sebbene il [ministero della salute] abbia svolto un ottimo lavoro nel tracciare i casi, penso che saremmo sciocchi a presumere che nessun caso sia passato inosservato”, ha affermato Sullivan.

Cosa dobbiamo aspettarci?

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

L’Oms “abbandona l’indagine sulle origini del Covid”. Un insabbiamento perfetto?

Read Next

Calcio sotto shock! C.rolla in allenamento per i.nfarto f.ulminante. “Era clinicamente m.orto”

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock