• Luglio 20, 2024

“Died Suddenly” il documentario più acclamato ma anche oggetto di feroci critiche. Chi ha ragione?

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Di  Thomas Oysmüller

Il documentario”Died Suddenly” sta suscitando un’enorme quantità di polemiche, suscitando un acceso dibattito in molti ambienti.

Il documentario di Stew Peters ha preso il via in modo deciso. Nei primi due giorni è stato visualizzato più di 10 milioni di volte. Il film è breve, nitido, sconvolgente. Proprio come piace al regista. Questo ha portato ad accesi dibattiti, anche all’interno dell’opposizione. La critica più dura al film è arrivata dal criminologo e studioso Josh Guetzkow. Scrive che “grandi informazioni” sono state mescolate con “un sacco di spazzatura”. Il che rende il film “tipica spazzatura”.

Regista sensazionalista

Guetzkow elenca quattro punti. Tra questi c’è un errore statistico commesso dal whistleblower del database militare. Oppure un errore nella presentazione degli aborti spontanei nel rapporto Pfizer; “Naomi Wolf commetteva regolarmente questo errore“, scrive Guetzkow. Inoltre, l’autrice interpreta in modo errato le statistiche australiane sulle nascite, rendendo falsa la presentazione di un enorme declino.

Sebbene esista “indubbiamente un’agenda governativa globale per ridurre la popolazione“, il film si perde nuovamente in un pesante sensazionalismo. Nessuno ha detto apertamente “di voler ridurre la popolazione uccidendo le persone e rendendole sterili“. Gates e altri dicono sempre di voler ridurre il tasso di natalità migliorando gli standard di vita e fornendo un migliore accesso alla contraccezione e all’aborto, critica lo scienziato.

Ricorda anche che il ricercatore israeliano sui vaccini Shmuel Shapira è stato massicciamente screditato dopo un’intervista con Peters. Shapira era uno scienziato di spicco in Israele ed è stato un critico fondamentale da quando ha subito lui stesso danni da vaccino. Tuttavia, anche l’intervista di Peters è stata sfruttata in questo modo per servire l’apparato mediatico e i “fact-checkers”.

Fact-checkers

Il blogger “Kim Dotcom“, tuttavia, vede le cose in modo molto diverso. Afferma che il documentario “Getta nel panico i media di propaganda che hanno venduto i vaccini Covid 24 ore su 24. È un’ottima cosa perché più persone vedranno il film e si chiederanno cosa siano questi grumi di gomma che ostruiscono intere arterie e perché non esistevano prima dei vaccini Covid“, scrive su Twitter. Riconosce che la disinformazione contenuta non è del tutto problematica, viste le immagini e i fatti scioccanti.

Su Telegram, Robert Malone ha condiviso non solo la recensione di Guetzkow, ma anche quella di “Natural News“. La stessa cosa è stata condivisa da Mike Adams, che ha lavorato al film. Inizialmente aveva criticato il film perché si era perso una parte, quella con la dottoressa Jane Ruby. Tuttavia, ha poi scritto:

Molte persone hanno frainteso la mia intenzione e mi sono reso conto che questa storia veniva usata per attaccare Stew Peters o per screditare il film stesso che, come ho detto prima, è un film potente che contiene un messaggio critico per l’umanità. Non è mai stata mia intenzione attaccare Stew Peters. Ho ripetutamente promosso il suo lavoro e i suoi video. Abbiamo pubblicato molte volte un editoriale sul suo lavoro. Sono d’accordo con il messaggio centrale di questo film, che deve essere visto da miliardi di persone, non solo da milioni“.

Anche Steve Krisch, che ha partecipato al film, lo difende con veemenza. Si limita agli scioccanti coaguli di sangue mostrati nel film. Per alcuni fact-checkers, questi erano del tutto normali post-mortem.

Il patologo Ryan Cole ha risposto tramite Steve Kirsch: “Avendo eseguito innumerevoli autopsie, esaminato decine di questi nuovi coaguli, studiato a fondo i meccanismi di coagulazione delle proteine spike e diagnosticato al microscopio oltre 500.000 pazienti nella mia lunga carriera, invito il mio collega Dr. Burnett (il “fact checker”, n.d.r.) e tutti i colleghi di tutto il mondo a sedersi al mio microscopio per osservare la verità e mettere da parte il loro orgoglio prezzolato. Le cellule non mentono!!!”. Inoltre, una recensione dettagliata dei coaguli di sangue può essere trovata da “A Midwestern Doctorqui.

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

La pillola può renderti gay? Sempre più donne riferiscono sintomi bizzarri

Read Next

Il famoso oncologo scrive alla rivista internazionale. L’inquietante rivelazione sui suoi pazienti dopo il v.!

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO