• Agosto 16, 2022

I biolabs finanziati dagli Stati Uniti in Ucraina hanno condotto una ricerca sul coronavirus dei pipistrelli, afferma il Ministero della Difesa russo

Il ministero della Difesa russo giovedì ha annunciato che i laboratori biologici finanziati dagli Stati Uniti situati in Ucraina stavano conducendo esperimenti con campioni di coronavirus di pipistrello.

“Secondo i documenti, la parte americana ha pianificato di condurre lavori sugli agenti patogeni di uccelli, pipistrelli e rettili in Ucraina nel 2022, con un’ulteriore transizione allo studio della possibilità di trasportare peste suina africana e antrace”, ha riferito il portavoce capo del Ministero della Difesa, il maggiore generale Igor Konashenkov.

Inoltre, le strutture stavano studiando la possibile diffusione di agenti patogeni attraverso gli uccelli selvatici, migrando tra Russia, Ucraina e altri paesi della regione.”Lo scopo di questa – e di altre ricerche biologiche finanziate dal Pentagono in Ucraina – era quello di creare un meccanismo per la diffusione segreta di agenti patogeni mortali”, ha aggiunto.

Il ministero della Difesa russo pubblicherà presto i documenti ricevuti dal personale dei biolaboratori ucraini, nonché i risultati del loro esame, ha detto Konashenkov.

Il 7 marzo, le forze armate russe hanno scoperto 30 composti biologici in Ucraina, che erano probabilmente coinvolti nella produzione di armi biologiche, secondo il capo della difesa dalle radiazioni, chimiche e biologiche delle forze armate russe Igor Kirillov.Il Ministero della Difesa russo ha osservato che gli Stati Uniti hanno speso più di 200 milioni di dollari per il lavoro dei laboratori biologici in Ucraina – i laboratori della direzione sanitaria ed epidemiologica centrale del Ministero della Difesa ucraino hanno partecipato al programma biologico militare degli Stati Uniti.

Mentre gli Stati Uniti hanno inizialmente respinto le accuse sui loro laboratori di guerra biologica in Ucraina come “false”, martedì, il sottosegretario di Stato per gli affari politici Victoria Nuland ha ammesso l’esistenza di “strutture di ricerca biologica” finanziate dagli Stati Uniti nel paese.

Mosca ha trascorso anni a esprimere preoccupazione per le attività dei biolab finanziati dagli Stati Uniti in Ucraina e in altre repubbliche post-sovietiche, tra cui Kazakistan, Tagikistan, Kirghizistan, Armenia e Georgia.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Malore improvviso per il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. Soccorso in emergenza dall’ospedale pediatrico Bambin Gesù

Read Next

Armi biologiche statunitensi in Ucraina. La Cina vuole chiarimenti, la Russia indaga