• Giugno 26, 2022

Il dirigente assicurativo tedesco della BKK ProVita che ha denunciato l’alto tasso di effetti collaterali del vaccino rivelato dai dati di fatturazione, è stato LICENZIATO

Due settimane fa, il presidente di BKK ProVita Andreas Schöfbeck ha causato un vero clamore scrivendo al regolatore tedesco dei vaccini, il Paul-Ehrlich-Institut, per richiedere informazioni sull’alto tasso di effetti collaterali del vaccino evidente dai dati di fatturazione BKK.

Ne avevamo parlato qui: Assicurazione sanitaria tedesca con 11 milioni di utenti: gli effetti collaterali del vaccino COVID-19 sono molto maggiori di quanto riportato dal governo – eVenti Avversi (eventiavversinews.it)

Bene, Schöfbeck è stato licenziato dopo un’ora di riunione aziendale, in cui è stato chiamato a difendere la sua lettera.

I rappresentanti del Paul-Ehrlich-Institut, incluso il suo presidente, Klaus Cichutek, avevano concordato di incontrare Schöfbeck e altri funzionari del BKK per discutere riguardo le loro preoccupazioni nel pomeriggio dello stesso giorno, ma non è ovviamente stato possibile.

Il licenziamento di Schöfbeck è stato spudoratamente programmato per impedire la sua partecipazione a quella riunione, che si è tenuta senza di lui.

Questo è il comportamento delle persone che hanno “profonda fiducia nella sicurezza e nell’efficacia” dei vaccini Covid, ma così facendo minano sempre di più e in modo irreversibile quella del pubblico.

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Come la FDA ha miseramente fallito il lancio del vaccino per i bambini più piccoli

Read Next

ALLARME DA NATURE: “Le particelle di biossido di titanio presenti nelle mascherine facciali destinate all’uso generale richiedono un controllo normativo” STUDIO