• Settembre 29, 2023

Il Ministero della Salute ha approvato il pagamento alle famiglie di cinque persone decedute in seguito al V

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Il 12 gennaio 2023, il Ministero della Salute, del Lavoro e del Welfare giapponese (MHLW) ha approvato il pagamento di una somma forfettaria alle famiglie di cinque persone del Paese decedute in seguito a iniezioni di COVID.

Ogni pagamento ha un valore di 44,2 milioni di ¥ (345.677 dollari), e c’è anche un contributo di 212.000 ¥ (1.658 dollari) per le spese funerarie.

I cinque individui, di età compresa tra i 36 e i 96 anni, sono morti per insufficienza cardiaca acuta, shock emorragico e altre cause dopo aver ricevuto le iniezioni di COVID.

Quattro di loro soffrivano di patologie sottostanti, come l’ipertensione arteriosa.Non è chiaro quali e quante iniezioni di COVID siano state somministrate.

Quattro vaccini COVID sono stati approvati dal governo giapponese per l’uso nel Paese, tra cui Comirnaty di Pfizer/BioNTech e Spikevax di Moderna/NIAID, entrambi biologici a RNA messaggero (mRNA), Vaxzevria di AstraZeneca/Oxford University e Nuvaxovid di Novavax, vaccini vettorizzati con adenovirus.

Nel settembre 2022, il MHLW ha approvato le versioni bivalenti dei vaccini Comirnaty e Spikevax, formulati specificamente per aiutare a proteggere contro la variante Omicron del virus SARS-CoV-2.

Secondo un notiziario della NHK, il MHLW ha dichiarato di “non poter negare un nesso causale tra i loro decessi e le vaccinazioni, dato il contenuto dei certificati di morte e delle cartelle cliniche “.

In un articolo del quotidiano Mainichi si legge che:

Poiché è impossibile eliminare le reazioni avverse e i problemi di salute causati dalle vaccinazioni, il governo giapponese ha istituito un sistema di assistenza per fornire prestazioni come le spese mediche nei casi in cui non si possa escludere una relazione causale con la vaccinazione.

Pagamenti effettuati per altri decessi “causalmente collegati” alle iniezioni di COVID

Il MHLW ha già approvato pagamenti simili per altre 15 persone in Giappone la cui morte è stata ritenuta “causalmente collegata” alle iniezioni di COVID ricevute. Il primo di questi pagamenti è stato approvato nel luglio 2022 per la famiglia di una donna di 91 anni che ha avuto una reazione allergica e un attacco cardiaco legati a un’iniezione di COVID.

Inoltre, il MHLW ha approvato pagamenti per almeno 850 persone che hanno avuto reazioni avverse alle iniezioni di COVID. A luglio 2022, il ministero aveva ricevuto richieste di risarcimento per vaccini da 3.680 persone.


Riferimenti:

Kyodo News. Japan grants 1st payment for death related to COVID vaccination. July 26, 2022.

NKK. Japan health ministry approves payout for deaths of 5 after COVID vaccinations. Jan. 12, 2023

 The Japan Times. Japan grants first payment for death related to COVID vaccination. July 26, 2022

 Cáceres M. Japanese Government Pays Family for Death Tied to COVID Shot. The Vaccine Reaction July 31, 2022

Bloomberg News. Japan Approves Pfizer and Moderna’s Omicron Boosters for Use. Sept. 12, 2022

 The MainichiJapanese gov’t set to pay benefits over death after COVID shot for 1st time. July 26, 2022

Pharma Japan. Japan Panel Recognizes 6 More Deaths Possibly Linked to COVID Vaccines. Nov. 8, 2022

SOURCE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

L’ultimo lavoro del Professor Luc Montagnier in fase di peer review

Read Next

Via libera ai seni nudi su Facebook e Instagram…Ma solo per gli utenti LGBTQ+

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.