• Novembre 27, 2022

Il Washington Post ammette che i soggetti V. costituiscono la maggioranza dei decessi per COVID

Kaiser Family Foundation* afferma: “Non possiamo più dire che questa è una pandemia di non vaccinati“.

Per la prima volta dall’inizio della pandemia, la maggior parte degli americani morti a causa del coronavirus sono stati almeno parzialmente vaccinati, secondo una nuova analisi dei dati federali e statali.

L’efficacia calante dei vaccini COVID-19 e i ceppi sempre più contagiosi del virus che si diffondono agli anziani e alle persone immunocompromesse hanno provocato più morti tra coloro che hanno assunto almeno una dose di vaccino, secondo un’analisi del Washington Post pubblicata mercoledì.

“Il 58% dei decessi per coronavirus ad agosto erano persone vaccinate o potenziate”, ha riferito il Post.

Il documento ha descritto una “tendenza preoccupante” poiché la percentuale di decessi di persone vaccinate è “in costante aumento” nell’ultimo anno.

Nel settembre 2021, le persone vaccinate costituivano solo il 23% dei decessi da coronavirus. A gennaio e febbraio di quest’anno, era salito al 42%“, hanno scritto Fenit Nirappil e Dan Keating del Washington Post.

Non possiamo più dire che questa è una pandemia dei non vaccinati“, ha dichiarato il vicepresidente della Kaiser Family Foundation Cynthia Cox, che ha condotto l’analisi per conto del Post.

I principali funzionari sanitari hanno ripetutamente esortato gli americani a completare la loro serie di vaccini primari e ad essere potenziati per massimizzare la protezione del vaccino contro COVID-19.

In una conferenza stampa martedì, il coordinatore della risposta al coronavirus della Casa Bianca, il dottor Ashish Jha, ha svelato la nuova campagna “sprint di sei settimane” dell’amministrazione Biden per vaccinare gli americani durante le festività natalizie.

“La linea di fondo è che stiamo facendo tutto il possibile nelle prossime sei settimane per aiutare le famiglie a ottenere i loro vaccini COVID aggiornati entro la fine dell’anno, perché è la migliore protezione per questo inverno”, ha detto Jha, aggiungendo cheil vaccino COVID-19 sarà una “dose una volta all’anno”, simile al vaccino antinfluenzale.

Anche il capo consigliere medico uscente della Casa Bianca, il dottor Anthony Fauci, ha parlato alla conferenza stampa di martedì, dove ha consegnato il suo “messaggio finale” prima di dimettersi alla fine dell’anno.

Fauci ha sottolineato la sicurezza e l’efficacia dei vaccini COVID-19 approvati nel prevenire gravi malattie e decessi e ha incoraggiato gli americani a vaccinarsi e potenziarsi il prima possibile. Ha osservato che l’efficacia del vaccino contro il coronavirus diminuisce nel tempo e ha affermato che la malattia non dovrebbe essere paragonata ad altre malattie curabili con il vaccino come il morbillo a causa di nuove varianti emergenti ogni pochi mesi.

“Il mio messaggio, forse il messaggio finale che vi do da questo podio, è che per favore, per la vostra sicurezza, per quella della vostra famiglia, fate il vostro vaccino COVID 19 aggiornato non appena sarete idonei a proteggere voi stessi, la vostra famiglia e la vostra comunità”, ha detto Fauci. “Vi esorto a visitare vaccine.gov per trovare un luogo in cui è possibile ottenere facilmente un vaccino aggiornato, e per favore fatelo il prima possibile”.

Diversi esperti medici, tra cui Fauci e la dottoressa Deborah Birx, hanno riconosciuto che i vaccini contro il coronavirus non proteggono necessariamente le persone dall’infezione e dalla trasmissione.

Nonostante ciò, diverse persone, tra cui il chirurgo generale della Florida Dr. Joseph Lapado, sono state criticate per aver suggerito che i vaccini COVID non fossero efficaci come inizialmente affermato.

A ottobre, la Corte Suprema dello stato di New York ha ordinato che tutti i dipendenti che erano stati licenziati a causa dell’obbligo vaccinale di New York City fossero reintegrati con stipendio arretrato, rilevando che “essere vaccinato non impedisce a un individuo di contrarre o trasmettere COVID-19”.


(*) KFF (Kaiser Family Foundation), noto anche come The Henry J. Kaiser Family Foundation, è un’organizzazione americana senza scopo di lucro, con sede a San Francisco, in California.  KFF si concentra sulle principali questioni di assistenza sanitaria che affliggono la nazione, nonché sul ruolo degli Stati Uniti nella politica sanitaria globale. KFF afferma di essere una fonte imparziale di fatti e analisi, sondaggi e giornalismo per i responsabili politici, i media, la comunità sanitaria e il pubblico in generale, e il suo sito web è stato annunciato per avere le “informazioni più aggiornate e accurate sulla politica sanitaria”e come una “lettura obbligata per i devoti della sanità”. 

SOURCE – Fox News

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Morto improvvisamente l’ importante virologo della FDA che votò per l’autorizzazione all’uso di emergenza del vaccino COVID-19

Read Next

Malori improvvisi e decessi nelle ultime ore: un giovane mentre fa jogging, malore al bar, a caccia di cinghiale, alla guida di un furgone, una maestra 34enne e un artista