• Dicembre 4, 2022

La denuncia del sindacato: dopo i controlli del green pass, il governo vuole mandare le Forze dell’Ordine a controllare le utenze private per il razionamento di luce e gas

“La storia si ripete: dopo il Green pass, apprendiamo che il Governo vorrebbe affidare alle Forze di polizia anche i controlli sul caro energia luce e gas, con verifiche a campione nelle utenze condominiali e negli uffici dei professionisti”.

Così Antonio Nicolosi, segretario generale di Unarma, associazione sindacale dell’Arma dei carabinieri, commentando la proposta sollevata dal Governo Draghi per il razionamento dei consumi.

“È ormai prassi, per non dire vizio, affidare alle Forze dell’Ordine mansioni che spetterebbero ad altre categorie di lavoratori, dimenticando che siamo già sottorganico per svolgere il nostro lavoro. Ormai siamo equiparati al Grande Fratello – prosegue Nicolosi – se la proposta del governo Draghi fosse realmente inserita nel decreto ministeriale che verrà approvato a giorni, il prossimo passo quale sarà? Affidarci anche il controllo sui consumi dell’acqua? Chi andrà a fronteggiare la criminalià e a salvaguardare l’ordine pubblico se la polizia municipale e le Forze dell’Ordine saranno utilizzate per questi servizi? A chi verrà demandato il controllo sul territorio nazionale? Come Unarma non possiamo accettare demansionamenti di questo tipo”.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

L’ AIFA dà l’ ok ai nuovi vaccini aggiornati Omicron

Read Next

Muore a 17 anni in vacanza a causa di un malore improvviso