• Febbraio 9, 2023

La polizia della Nuova Zelanda usa la violenza per sgomberare i manifestanti accampati fuori dal parlamento. VIDEO

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


 Nuova Zelanda – La polizia neozelandese ha lanciato un’offensiva mercoledì per porre fine a una protesta contro l’obbligo vaccinale che ha sconvolto la capitale del paese nelle ultime tre settimane, smantellando un accampamento allestito fuori dal Parlamento e trainando via veicoli.

Un incendio è scoppiato tra alcune tende, mentre gli agenti lavoravano per ripulire completamente i terreni.

“A quei manifestanti che occupano illegalmente i terreni del Parlamento e le strade circostanti è stata data ampia opportunità di andarsene. È tempo che se ne vadano”, ha dichiarato il primo ministro Jacinda Ardern in una conferenza stampa dopo un’azione di polizia mercoledì scorso.

Prendendo ispirazione dalle manifestazioni dei camionisti in Canada, centinaia di manifestanti hanno bloccato le strade con camion, auto e moto, in una protesta che ha portato a violenti scontri.

La polizia ha riferito che 60 persone sono state arrestate e almeno tre agenti sono rimasti feriti.

Le autorità hanno usato altoparlanti per avvertire i manifestanti che rischiavano l’arresto per sconfinamento sul terreno del Parlamento se si fossero rifiutati di andarsene. Spray al peperoncino è stato usato contro alcuni manifestanti.

Il commissario di polizia Andrew Coster ha annunciato che è tempo di liberare le strade di Wellington, la capitale della Nuova Zelanda.

La protesta è iniziata come una presa di posizione contro gli obblighi vaccinali Covid-19, ma in seguito è stata raggiunta da gruppi che chiedevano la fine di tutte le restrizioni pandemiche.

“Stiamo combattendo per il nostro standard di vita. Chiediamo la sovranità dei nostri corpi”, ha dichiarato Kate Siegert, una manifestante.

Siegert, che ha fatto diversi viaggi dalla sua casa di Auckland per unirsi alla protesta, ha detto di aver perso il lavoro a causa degli obblighi che richiedono la vaccinazione per gli operatori sanitari.

Lisa Suasua, 55 anni, che ha fatto parte delle proteste per settimane, ha detto che resterà fino alla fine.

“Loro (la polizia) sono stati piuttosto brutali. Non parlano, ci chiedono di andarcene”, ha detto.

“Sono arrivati verso le 6 del mattino e hanno iniziato a tirare via le tende con il loro equipaggiamento antisommossa”, ha raccontato.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Obbligo vaccinale per gli over 50 è legge. Via libera dal Parlamento

Read Next

Documenti Pfizer appena rilasciati da FDA: BioNTech ha pagato $ 2.875.842 per l’approvazione del vaccino COVID-19

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock