• Novembre 26, 2022

L’EMA raccomanda 2 nuovi trattamenti COVID, Kineret e Xevudy

L’autorità di regolamentazione dei farmaci dell’Unione europea, l’Agenzia europea per i medicinali, giovedì ha raccomandato due nuovi trattamenti contro COVID-19 per l’uso tra i paesi membri dell’UE, oltre a offrire consigli sull’uso di un altro, in attesa della sua autorizzazione.

In dichiarazioni separate sul suo sito web, l‘EMA ha raccomandato l’uso del farmaco svedese Kineret e Xevudy di fabbricazione statunitense per il trattamento di COVID-19.

L’EMA aveva precedentemente approvato Kineret per l’uso come medicinale antinfiammatorio. Ma nella loro raccomandazione di giovedì, l’agenzia ha raccomandato il suo uso come trattamento per i pazienti adulti COVID-19 che soffrono anche di polmonite che richiede ossigeno supplementare e a rischio di sviluppare grave insufficienza respiratoria.

Hanno riferito che Kineret potrebbe ridurre l’infiammazione associata a COVID-19, diminuendo i danni alle vie aeree inferiori e prevenendo lo sviluppo di gravi insufficienza respiratoria. Il farmaco è prodotto dalla società farmaceutica svedese Orphan Biovitrum.

L’EMA ha raccomandato anche Xevudy di GlaxoSmithKline per il trattamento di adulti e bambini affetti da COVID-19 che non richiedono ossigeno supplementare e sono ad aumentato rischio che la malattia diventi grave. L’EMA ha citato dati che indicano che Xevudy, un farmaco anticorpale monoclonale, è stato efficace nel prevenire gravi sintomi covid-19 e prevenire il ricovero in ospedale.

L’agenzia ha inoltre offerto consigli per l’uso della pillola di trattamento COVID-19 paxlovid di Pfizer. Il farmaco non è ancora autorizzato nell’UE, ma l’EMA ha affermato che può essere usato per trattare gli adulti che non richiedono ossigeno supplementare e che sono ad aumentato rischio di progredire verso una malattia grave.

Paxlovid dovrebbe essere somministrato il prima possibile dopo la diagnosi di COVID-19 ed entro cinque giorni dall’inizio dei sintomi.

La consulenza dell’agenzia può ora essere utilizzata per sostenere quelle nazioni dell’UE che scelgono di raccomandare l’uso di Paxlovid prima dell’autorizzazione formale dell’UEM.

L’EMA continuerà con la sua revisione a rotazione del farmaco.

Source

eVenti Avversi

Read Previous

Bassano del Grappa (Vicenza). Muore nel sonno lo sportivo Enrico Bozzetto, 41 anni. I genitori: “dopo il vaccino non è stato più bene”

Read Next

Il ballerino 21enne Maxwell Harrison intervistato da GBNews. Grave pericardite dopo la seconda dose di Pfizer, non potrà esibirsi per almeno un anno