• Dicembre 6, 2022

Morto l’8 novembre, due settimane dopo la terza dose, il cardiologo canadese Sohrab Lutchmedial. Sui social scriveva rivolgendosi ai non vaccinati “Non piangerò al vostro funerale”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Un noto cardiologo della Provincia canadese New Brunswick è morto, lasciando un grande vuoto nel sistema e nella comunità, dicono i colleghi.

Il dottor Sohrab Lutchmedial ha dedicato più di 20 anni al New Brunswick Heart Center e alla cura dei pazienti affetti da malattie cardiache, afferma una dichiarazione del personale del New Brunswick Heart Center.

“È con profonda tristezza che segnaliamo la morte improvvisa e inaspettata di un collega, amico, padre, partner e spirito ispiratore”, si legge nel comunicato.

Lutchmedial è morto lunedì nel sonno nella sua casa di Saint John, ha detto Jean-François Légaré, capo della chirurgia cardiaca presso il New Brunswick Heart Centre. Aveva 52 anni.

Il dottor Sohrab Lutchmedial ha ricevuto la sua prima dose di mRNA il 16 gennaio, come da lui pubblicato sulla sua pagina Facebook. Non è chiaro se fosse Pfizer o Moderna. Erano gli unici due vaccini autorizzati per l’uso in Canada all’epoca. AstraZeneca ha ricevuto l’autorizzazione alla fine di febbraio . Il Canada ha in seguito autorizzato Johnson & Johnson (Janssen) poco dopo.

Il dottor Lutchmedial non ha pubblicato post sui social sulla sua seconda dose.

Il 10 luglio ha scritto su Twitter che i non vaccinati sono egoisti e che “non piangerà al loro funerale”.

Il 25 settembre scriveva che i vaccini mRNA sui dodicenni erano “innegabilmente sicuri”.

L’8 ottobre ha poi pubblicizzato su Facebook il nuovo vaccino antimalarico.

il 24 ottobre il dottor Lutchmedial ha ricevuto la sua terza dose, nota come “booster”.

Su Facebook ha tentato un gioco di parole per celebrarlo, chiamandolo “Vax Shot 3: Electric Flu-Galoo”. Era un apparente riferimento al film musical del 1984 “Breakin’ 2: Electric Boogaloo”. Tuttavia, non esiste un terzo film Breakin’. Il dottor Lutchmedial ha scritto che si aspettava di sentirsi male dopo l’iniezione perché “il mio sistema immunitario è aumentato!”

Il suo ultimo post su Facebook è stato pubblicato il 7 novembre alle 15:10 ora locale. Si trattava di visitare amici e parenti (i suoi figli) all’Università di Guelph in Ontario. Il dottor Lutchmedial “è morto nel sonno” l’8 novembre.

FONTE

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Catania. Aumentano i contagiati a Bronte. Più della metà tra i vaccinati. Un solo contagiato in gravi condizioni, è vaccinato e, secondo l’assessore, “è vivo grazie al siero”.

Read Next

In Arizona quasi 50.000 casi di COVID in completamente vaccinati. Come mai?

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock