• Luglio 24, 2024

Processo sulla morte del calciatore 23enne cinque giorni dopo il v. Udienza rinviata perché l’azienda farmaceutica non ha fornito le informazioni richieste

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


L’udienza del processo sulla morte del giovane calciatore irlandese 23enne Roy Butler, avvenuta improvvisamente dopo la somministrazione del vaccino covid, è stata rinviata per “mancanza di impegno” da parte dell’azienda farmaceutica che, al momento, non ha fornito le informazioni richieste .

Roy Butler di Waterford è morto cinque giorni dopo aver ricevuto vaccino Janssen. Il vaccino Janssen è il vaccino Covid 19 “one shot” (monodose) prodotto da Johnson&Johnson.

Si tratta di uno dei tanti decessi elencati lo scorso marzo nel nostro articolo “Elenco completo di infortuni e decessi di atleti fino ad oggi: 779 arresti cardiaci e problemi gravi e 500 morti”.

L’inchiesta sulla sua morte prevedeva informazioni specifiche da parte di Janssen, ma al momento non sono disponibili.

Janssen ha confermato di aver ricevuto la richiesta di informazioni a seguito di una domanda dei media.

“Confermiamo di aver ricevuto una notifica dall’autorità giudiziaria in cerca di informazioni”, ha detto un portavoce di Janssen.

La famiglia Butler non si è mai pronunciata sulla tragica morte di Roy nell’agosto 2021.

Dopo che l’azienda farmaceutica ha rilasciato questa dichiarazione, il fratello di Roy, Aaron Butler, ha pubblicato sui social media un messaggio in cui esprime il desiderio della ricerca della verità da parte della famiglia.

“Tutto ciò che vogliamo è la verità, questo è il minimo che Roy, la sua famiglia e i suoi amici meritano”, ha detto Aaron in una dichiarazione rilasciata su Facebook.

“Negli ultimi 18 mesi ho sempre sperato di non doverlo fare, ma quando l’inchiesta sulla morte di mio fratello subisce dei ritardi, non mi resta altra scelta”, ha detto Aaron Butler.

Roy Butler si era sentito male subito dopo aver ricevuto il vaccino in un centro di vaccinazione il 12 agosto 2021.

Si era lamentato di mal di testa, febbre, stordimento e dolore alla mascella nei giorni successivi alla somministrazione.

Ha cercato di continuare le sue normali attività nonostante non si sentisse bene.

Domenica 15 agosto, Roy è andato a lavorare nel turno di notte presso lo stabilimento di produzione di lenti a contatto Bausch and Lomb.

Dopo aver finito il lavoro, è tornato a casa e ha dormito prima di andare in palestra.

Non ha potuto svolgere alcuna attività fisica in palestra ed è tornato a casa presto.

A casa, si è lamentato di sentire momenti intensi di caldo e freddo ed è andato di sopra nella sua camera da letto dove le sue condizioni sono peggiorate rapidamente.

Il talentuoso giovane calciatore, che aveva in programma di recarsi a Dubai, ha iniziato a soffrire di convulsioni e vomito.

I paramedici arrivarono nella casa della sua famiglia e Roy fu trasferito all’University Hospital Waterford.

Successivamente è stato trasferito al Cork University Hospital, dove è stato dichiarato morto il giorno successivo, 17 agosto.

All’ospedale di Cork è stata eseguita un’autopsia. Il rapporto dell’autopsia, insieme al rapporto richiesto all’azienda farmaceutica, farà parte delle informazioni che devono essere prese in considerazione dal medico legale nominato dall’Autorità Giudiziaria, Philip Comyn.

Il produttore di vaccini Janssen, che al momento non ha fornito le informazioni richieste con il conseguente ritardo dell’inchiesta, ha dichiarato di volerle produrre al più presto.

“Collaboreremo pienamente con l’ufficio del medico legale e stiamo attualmente elaborando la richiesta. Risponderemo al medico legale il prima possibile”, ha detto il portavoce.

L’azienda ha rilasciato garanzie sulla sicurezza dei propri prodotti.

“Non c’è priorità maggiore della sicurezza e del benessere delle persone che serviamo, ed esaminiamo attentamente le segnalazioni di eventi avversi nelle persone che ricevono i nostri medicinali o vaccini. Qualsiasi rapporto su un individuo che riceve il nostro vaccino COVID-19 e la nostra valutazione di tale rapporto sono condivisi con l’Agenzia europea per i medicinali (EMA), la Food and Drug Administration (FDA) statunitense e altre autorità sanitarie competenti “, ha affermato la società in una nota .

L’Health Service Executive (HSE) irlandese elenca una serie di effetti collaterali per il vaccino Janssen Covid 19 sul suo sito web. La pagina web è stata aggiornata a marzo 2022 e di nuovo questo mese.

L’elenco include “coaguli di sangue molto insoliti” come effetto collaterale raro ma forse mortale.

Gli “effetti indesiderati molto rari” includono “coaguli di sangue molto insoliti con piastrine basse” e la sindrome di Guillain-Barré (GBS) che possono interessare fino a 1 persona su 10.000, secondo l’HSE.

Gli effetti collaterali “rari” dell’iniezione di Janssen che colpiscono una persona su 1.000 includono “coaguli di sangue nelle vene profonde, come trombosi venosa profonda ed embolie polmonari”, secondo l’HSE.

“Molto raramente, una persona su 300.000 può sviluppare coaguli di sangue molto insoliti con piastrine basse. Una persona su 10 potrebbe morire. Il rischio di questa condizione molto rara è più alto nei giovani”, afferma l’HSE sul suo sito web.

L’HSE avverte che “effetti collaterali non comuni” possono interessare fino a 1 persona su 100.

Questi includono sensazione di debolezza o malessere generale, mal di schiena, vertigini, debolezza muscolare, dolore agli arti, dolore alla gola, eruzione cutanea, starnuti, sudorazione eccessiva, tremore, diarrea e una sensazione insolita della pelle

Il vaccino covid di Janssen è stato emesso in via condizionata dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA).

“Ciò è stato concesso nell’interesse della salute pubblica perché il medicinale risponde a un’esigenza medica insoddisfatta e il vantaggio della disponibilità immediata supera il rischio derivante da dati meno completi di quelli normalmente richiesti”, secondo l’EMA.

L’autorizzazione condizionata richiede al produttore di fornire i risultati degli studi clinici in corso.

“Questi test e ulteriori studi, compresi studi indipendenti sui vaccini Covid 19 coordinati dalle autorità dell’UE, forniranno maggiori informazioni sulla sicurezza a lungo termine del vaccino e sui suoi benefici”, conclude HSE.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Il VIDEO del malore improvviso del giovane giornalista durante il TG della mattina. I medici: “è una REAZ. AVV.!”

Read Next

Malori improvvisi ai seggi durante le elezioni generali di oggi 19 novembre. Almeno tre morti

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock