• Giugno 26, 2022

Riflessioni su un altro anno di bugie covidiane e su come la verità alla fine prevarrà

Scritto da Rob Slane via TheBlogMire.com,

Mentre arriviamo alla fine del secondo anno in Covidia, rifletto su quanto gli istigatori dell’intera truffa siano riusciti a rimodellare la realtà in un lasso di tempo incredibilmente breve, in modo tale che ciò che era considerato normale 12 mesi fa, sia ora considerato anormale, e ciò che era considerato anormale 12 mesi fa, sia ora visto come normale.

Ad esempio, se uno avesse previsto 12 mesi fa che dopo aver “vaccinato” gli anziani e quelli considerati vulnerabili, che era considerata la “via per tornare alla libertà”, i governi in tutto il mondo avrebbero:

  1. Proceduto a spingere l’iniezione su tutti gli adulti
  2. Passare ai bambini
  3. Reso disoccupate migliaia di persone che non desiderano partecipare all’esperimento
  4. Introdotto dei passaporti vaccinali
  5. Annunciato che prodotti presentati come efficaci al 95% perdono così rapidamente efficacia, che la somministrazione deve essere ripetuta ogni pochi mesi
  6. Iniziato a rendere i vaccini obbligatori
  7. Reintrodotto le restrizioni che queste iniezioni avrebbero dovuto eliminare

… questa persona sarebbe stata considerata un pazzo complottista. Eppure un anno dopo, queste stesse cose che sono state bollate come “Conspirazioni”, ora sono realtà.

C’è qualcosa di orribilmente ironico, e anche profondamente agghiacciante in questo. Perché mostra non solo quanto siano facilmente manipolabili così tante persone, ma anche quanto sia stato facile per i regimi Covidiani, rimodellare la realtà in modo tale che milioni di persone siano arrivate ad accettare come normali le stesse cose che avrebbero liquidato solo pochi mesi prima come prodotto di menti squilibrate.

Negli ultimi due anni è sembrato che le persone vivessero in universi paralleli, tanto che è quasi allettante chiedersi se l’orribile Metaverso di Zuckerberg non sia già realtà, con milioni di persone finiteci dentro inconsapevolmente all’inizio del 2020 senza accorgersene.

Nel Metaverso, SARS-CoV-2 è una nuova Morte Nera che uccide indiscriminatamente indipendentemente dall’età. Nel mondo reale, è un virus che ha un tasso di sopravvivenza del 99,9% e ci sono efficaci trattamenti precoci disponibili per quello 0,1% per il quale potrebbe potenzialmente essere letale.

Nel Metaverso, i lockdown delle persone sane sono il modo in cui abbiamo sempre affrontato i focolai di malattie trasmissibili. Nel mondo reale, a parte un processo di cinque giorni concluso in fretta e furia in Messico durante l’epidemia di influenza suina del 2009, la quarantena dei sani non è mai stata fatta prima che il Partito Comunista Cinese la implementasse all’inizio del 2020, per essere replicata in tutto il mondo dai governi, ignorando i loro piani di preparazione alla pandemia esistenti da tempo.

Nel Metaverso, le mascherine rappresentano l’amore per il prossimo, perché indossarle ti impedisce di trasmettere il virus che non hai agli altri. Nel mondo reale, le mascherine non fermano e non possono fermare la trasmissione virale, e quindi non sono un aiuto sanitario, ma uno strumento politico e psicologico di sottomissione e disumanizzazione, progettato per umiliare e perpetuare la paura.

Nel Metaverso,per una crisi di salute pubblica causata da un virus non esistono consigli medici dati alle persone, ma solo una raffica implacabile di discorsi su casi, ricoveri e morti, con tutta la conoscenza di efficaci trattamenti precoci spietatamente soppressa. Nel mondo reale, una crisi di salute pubblica causata da un virus vedrebbe governi, funzionari sanitari e medici raccomandare modi economici ed efficaci per rafforzare il proprio sistema immunitario, come vitamina C e D, zinco, quercetina, sole e un sacco di esercizio fisico e aria fresca.

Nel Metaverso, le persone che non sono malate possono diffondere la malattia che non hanno, e quindi devono fare un test che non può diagnosticare la malattia e che dà un numero enorme di falsi positivi, dopo di che devono rimanere nella loro casa per un periodo prolungato per fermare la diffusione del virus che non hanno. Nel mondo reale, se stai bene, vai avanti nella tua vita quotidiana; se hai quelli che vengono chiamati “sintomi”, rimani a casa e riposi.

Nel Metaverso, l’iniezione di miliardi di nanoparticelle lipidiche contenenti mRNA, che non era mai stata somministrata nelle persone prima, che inganna le cellule nel permettergli di entrare, che poi provoca la produzione di miliardi di citotossine nelle cellule in ogni organo, e per la quale i produttori hanno un’indennità ma nessun dato di sicurezza adeguato, è salutata come la salvezza. Nel mondo reale, questo è l’esperimento medico più pericoloso e spericolato mai eseguito su masse di persone ignare di ciò che viene loro dato, e le cui conseguenze a lungo termine potrebbero essere inimmaginabilmente disastrose, come spiega il professor Sucharit Bhakdi in questo terribile avvertimento.

Nel Metaverso, un prodotto che non previene l’infezione, non fornisce immunità e che richiede richiami ogni tre mesi, è un vaccino, anche se ha bisogno che la definizione del dizionario di “vaccino” sia cambiata per adattarlo. Nel mondo reale, si applica la regola di Groucho Marx sulle anatre – se sembra, cammina e ciarla come un’anatra, allora probabilmente è un’anatra. Quindi, se non ferma l’infezione, non fornisce immunità e l’efficacia diminuisce dopo 10 settimane, allora probabilmente non è un vaccino.

Nel Metaverso, seguire volontariamente regole e comportamenti anormali, illegittimi e autoritari è la via del ritorno alla normalità e alla libertà. Nel mondo reale, seguire volontariamente regole e comportamenti anormali, illegittimi e autoritari significa costringerci ad accettare l’anormalità, la fine di una società basata sulla legge e la perdita a lungo termine della libertà.

Nel Metaverso, introdurre passaporti per i vaccini per discoteche e altri grandi eventi, significa mantenere le persone al sicuro e, naturalmente…non sarà esteso ad altri luoghi. Nel mondo reale, i passaporti dei vaccini sono un cavallo di Troia, in primo luogo per essere estesi in altre sedi di dimensioni molto più piccole (come è stato il caso in molti paesi europei), ma in definitiva per facilitare la creazione di un Digital ID Social Credit Hellhole in cui ogni tua mossa e transazione può essere tracciata, hai crediti non in denaro, e la libertà come la conoscevamo, diventa un ricordo del passato.

Nel Metaverso, le persone che si rifiutano di sottomettersi all’esperimento medico di massa, possono prendersela solo con se stesse se si ritrovano escluse per legge dal poter accedere in determinati luoghi, fare determinati lavori, acquistare determinati beni e persino essere in grado di avvalersi delle necessità di base della vita come l’accesso agli ospedali, scuole e mezzi pubblici. Nel mondo reale, questo sistema di apartheid non scientifico, empio e sinistro mostra che ci stiamo avvicinando stranamente a ripetere la bruttezza e la depravazione di certi regimi del 20 ° secolo che ci siamo detti compiaciuti di aver eradicato, grazie alla nostra infinita bontà e consapevolezza.

È sconcertante che le persone possano vedere ciò che sta accadendo in modo così diverso, ma vorrei sottolineare che tutte le opinioni nel mondo reale derivano da fatti, dati, ragione, logica ed esempi storici, mentre tutte le opinioni nel Metaverso derivano dalla propaganda del governo e dei media.

Una delle cose più esasperanti da affrontare in questo periodo, è che mentre ci sono un numero infinito di bugie potenziali che possono essere raccontate, sembra esserci solo una verità. E ciò che il governo e i media sono molto abili nel fare, è stratificare bugie su bugie su bugie, in modo tale che mentre i pensatori critici e gli analisti di dati sono impegnati a cercare di sfatare la menzogna numero uno, la bugia numero due, tre, quattro e seguenti…sono già state poste quelle fondamenta che consentono, una volta che la menzogna originale si è dimostrata falsa, che le cose siano andate talmente avanti, che quasi nessuno se ne possa più ricordare, per non parlare di quella primaria bugia originale.

Tuttavia, la buona notizia è che questo rappresenta anche il tallone d’Achille della narrativa globalista.

In primo luogo, più bugie vengono raccontate, più difficile è sostenere la storia, perché può essere mantenuta solo da altre bugie, ognuna delle quali tende a diventare sempre più palese e assurda, in modo tale che anche coloro che hanno dormito per due anni, iniziano a insospettirsi. Ad esempio, se cerchi di convincere l’enorme numero di persone che hanno subìto eventi avversi dall’iniezione, o che conoscono altri che ne hanno sofferto, che dovranno ottenere il prossimo richiamo e che questo sarà perfettamente sicuro, chiaramente la loro reazione sarà di rifiuto, ed è la cruda realtà che spontaneamente svela la menzogna.

La Verità vincerà perché la Verità deve vincere. È la Verità. Non può non vincere. Tentare di sopprimerla è come cercare di tenere un galleggiante sott’acqua. Vorrà sempre tornare in superficie, e non appena ti stanchi di tenerlo e mollerai la presa, è quello che farà. E così, anche se queste bugie continueranno, e anche se sembreranno prevalere per qualche tempo a venire, sta arrivando il momento in cui saranno sconfitte perché la Verità, non le bugie, alla fine prevale:

“Le labbra veritiere durano per sempre, ma una lingua bugiarda non è che per un momento.” (Proverbi 12:19)

Mentre attendiamo con ansia il 2022, anche se non conosciamo i dettagli di ciò che verrà, perché è molto chiaro che l’obiettivo dei regimi Covidiani è quello di somministrare a tutti la loro miscela magica di mRNA più e più volte, con la carota o con il bastone, con le buone o con le cattive, possiamo essere assolutamente certi che ci saranno molte altre bugie, molte difficoltà e molta più malvagità.

Eppure possiamo essere ugualmente certi che queste menzogne alla fine saranno sconfitte, perché a colui che è la Verità (Giovanni 14:6) è garantita la vittoria (Apocalisse 17:14), li vincerà, perché è il Signore dei signori e il Re dei re e quelli con lui sono i chiamati, gli eletti e i fedeli.

Ci sarà una resa dei conti. Assicurati solo di essere dalla parte giusta quando arriverà.

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Trenta calciatori di serie A costretti a vaccinarsi per poter giocare. Lo sfogo dell’attaccante Sansone: “Non c’è libertà di scelta. E’ un mondo di m…”

Read Next

Rischio di miopericardite a seguito della vaccinazione a mRNA COVID-19 in un grande sistema sanitario integrato: un confronto tra completezza e tempestività di due metodi