• Dicembre 10, 2022

Riunioni incandescenti nelle prossime ore sull’obbligo vaccinale. Nel M5S cresce la fronda del NO con in testa la Raggi. La Castellone: “rischio tensione sociale”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Blitz della fronda NO OBBLIGO nelle ultime ore in casa Movimento Cinque Stelle.

Il fronte del NO, capeggiato dall’ex sindaco di Roma Virginia Raggi, ora consigliere comunale, sta ottenendo adesioni tra i parlamentari e si preannunciano riunioni incandescenti nelle prossime ore all’interno del Movimento Cinque Stelle.

Già pochi mesi fa, prima delle elezioni comunali a Roma, Virginia Raggi aveva espresso dei dubbi sull’obbligo vaccinale e si era dichiarata favorevole ad una valutazione soggettiva. Alla domanda sul vaccino aveva risposto alla trasmissione televisiva “In Onda” (LA7): “non sono vaccinata perché ho ancora gli anticorpi e il medico mi ha suggerito di non farlo. Ognuno deve sentire il proprio medico e fare quello che gli consiglia. Il tema della vaccinazione deve essere un tema medico, i politici non devono mettersi a fare battaglie di principio e farlo diventare un tema elettorale”.

Nelle ultime ore ci sono stati diversi contatti con senatori e deputati da parte della consigliera comunale capitolina. Anche la capogruppo al Senato, Mariolina Castellone, ha sollevato non poche perplessità sulla eventuale introduzione dell’obbligo vaccinale: “Non sono contraria all’obbligo vaccinale ma adesso non serve. Non si riuscirebbe ormai ad abbassare la curva dei contagi mettendo un obbligo quando il 90% della popolazione è vaccinata”. Interpellata dall’Adnkronos sulla possibile introduzione dell’obbligo vaccinale, la Castellone parla di “intervento tardivo” che “rischia solo di alzare la tensione sociale”. 

Nei giorni scorsi, dopo l’ultimo consiglio dei ministri del 2021, anche il viceministro allo Sviluppo Economico in quota cinque stelle Alessandra Todde aveva detto: “non penso che la strada dell’obbligo sia quella migliore. Le misure prese alla fine del Consiglio sono soddisfacenti. Considerato che l’85 per cento della popolazione è vaccinata, la priorità ora è la campagna per la terza dose e diffondere al meglio i dispositivi di protezione. Calmierando i prezzi del Ffp2 e se possibile con la gratuità delle chirurgiche”.

Oggi alle 18.30, secondo quanto apprende l’Adnkronos, è convocata una riunione dei senatori M5S in videoconferenza. All’ordine del giorno: ripresa dei lavori, Quirinale, nuove misure sanitarie. Domani è invece prevista un’assemblea congiunta dei gruppi pentastellati di Camera e Senato.

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Il CDC nasconde il vero numero di casi di miocardite negli adolescenti vaccinati Covid-19

Read Next

La FDA concede l’autorizzazione di emergenza i “richiami” di Pfizer nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra 12 e 15 anni senza studi clinici

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock