• Gennaio 27, 2023

Scoppia lo scandalo Pfizer anche in Inghilterra. Venduto ai Governi con un guadagno del tremila per cento. Venerdì 10 dicembre documenti shock su Channel 4: “Pfizer ha pagato scienziati per denigrare il vaccino AstraZeneca e collegarlo al cancro”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Il senior reporter della testata giornalistica inglese Daily Mail, John Ely, ha pubblicato in esclusiva una notizia bomba che sarà oggetto venerdì sera, 10 dicembre, dell’inchiesta shock dell’emittente televisiva Channel 4 su Pfizer. L’inchiesta televisiva, dal titolo “The Channel 4 Dispatches investigation Vaccine Wars: The Truth About Pfizer” è annunciata con “documenti bomba” riguardanti Pfizer che avrebbe finanziato diversi scienziati per screditare il vaccino AstraZeneca.

In particolare, si sostiene che i relatori di un convegno che si è svolto in Canada lo scorso anno abbiano falsificato le diapositive della presentazione e abbiano supposto la correlazione tra il vaccino AstraZeneca e il cancro.

Pfizer ha negato con veemenza questa ricostruzione dei fatti e ha affermato che le presentazioni lesive dell’immagine di AstraZeneca erano state “erroneamente attribuite” a Pfizer, ma in realtà sono state effettuate da una terza parte.

Un’altra rivelazione dell’inchiesta è che i costi di produzione del vaccino Pfizer sarebbero di soli 76 centesimi a dose, mentre sono venduti al governo del Regno Unito al costo di 22 sterline per dose, con un guadagno di quasi il 3.000% sul prezzo di produzione. 

Pfizer ha affermato che la stima di 76 centesimi per dose è “gravemente imprecisa” e non tiene conto dei costi degli studi clinici, della produzione su vasta scala e della distribuzione globale. 

Pfizer ha affermato che la stima di 76 centesimi per dose è “gravemente imprecisa” e non tiene conto degli studi clinici, della produzione su vasta scala e della distribuzione globale. 

Per quanto riguarda le presentazioni con diapositive falsificate, pare che siano state mostrate agli operatori sanitari in Canada all’inizio di quest’anno per promuovere la tecnologia utilizzata dal vaccino Pfizer 

Nelle presentazioni si riscontrano diapositive piene di disinformazione, comprese le affermazioni che la tecnologia vaccinale utilizzata da AstraZeneca potrebbe portare il vaccino a incorporarsi nel codice genetico del ricevente e causare tumori. 

Rispondendo a questo accuse, un portavoce di Pfizer ha dichiarato: “Confutiamo qualsiasi ipotesi che Pfizer abbia cercato di minare gli sforzi scientifici di altri. La nostra priorità è sempre stata quella di fornire vaccini di alta qualità, ben tollerati ed efficaci ai pazienti di tutto il mondo il più rapidamente possibile e di contribuire a porre fine a questa pandemia mortale”. 

Il Regno Unito non può dire di essere in controversia con Pfizer, di cosa tratta la controversia o quale sia l’esito dell’arbitrato segreto. 

Il portavoce ha affermato che Pfizer ha finanziato questi convegni tramite un’agenzia esterna con un comitato scientifico indipendente per creare un programma formativo sui vaccini in Canada in seguito all’approvazione del vaccino Pfizer dell’azienda nel paese.

Pfizer lo ha fatto a seguito di “numerose richieste da parte di professionisti della salute canadesi”, ha affermato il portavoce. 

L’indagine di Channel 4 ha anche riferito che il contratto di Pfizer con il Regno Unito prevede che non ci possa essere una controversia dinanzi ad un Tribunale tra Pfizer e Regno Unito

E’ stato, infatti, previsto, in caso di controversie tra Pfizer e Regno Unito, un collegio arbitrale segreto di cui non si conoscono i dettagli. 

AstraZeneca ha rifiutato di commentare l’inchiesta che verrà trasmessa da Channel 4.  

Oggi Pfizer è in testa sia nel Regno Unito che in Europa per il numero di vaccini ordinati dai Governi dopo che il vaccino AstraZeneca è stato collegato ad un effetto collaterale molto raro della coagulazione del sangue ed è risultato essere meno efficace in caso di richiami.

Il Regno Unito ha ordinato 180 milioni di dosi Pfizer, quasi il doppio di quelle di AstraZeneca. Inoltre, il Regno Unito ha donato metà della sua fornitura di AstraZeneca.

È una situazione simile al continente europeo, dove Pfizer ha dominato il rispetto ad altri vaccini, fornendo più di due terzi dei vaccini dell’UE.

L’inchiesta di Channel 4 arriva in un momento d’oro per gli azionisti di Pfizer  che hanno guadagnato 3,9 miliardi di sterline sui profitti azionari, con l’aumento del prezzo delle azioni a causa della variante Omicron Covid. 

Nella settimana successiva alla scoperta di Omicron, la società di gestione degli investimenti Vanguard Group Inc ha ottenuto gran parte dei guadagni dalle azioni di Pfizer, incassando 1,3 miliardi di sterline.

Lo stesso amministratore delegato di Pfizer, Albert Bourla, ha visto le sue azioni aumentare di valore di quasi 257.000 sterline durante la settimana scorsa.  

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Le mutazioni resistenti al vaccino sono fortemente correlate ai tassi di vaccinazione in Europa e in America – Studio

Read Next

Slovenia. Dichiarato incostituzionale l’obbligo del vaccino covid per i dipendenti pubblici

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock