• Luglio 18, 2024

Sito web del ministero della salute brasiliano colpito da hacker, dati sulle vaccinazioni SPARITI

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Il ministero della salute brasiliano ha dichiarato che il suo sito web è stato colpito venerdì da un attacco hacker che ha rimosso diversi sistemi, tra cui uno con informazioni sul programma di immunizzazione nazionale e un altro utilizzato per rilasciare certificati di vaccinazione digitali.

Il governo ha rinviato di una settimana l’attuazione di nuovi requisiti sanitari per i viaggiatori che arrivano in Brasile a causa dell’attacco.

“Il ministero della salute riferisce che nelle prime ore di venerdì ha subito un incidente che ha temporaneamente compromesso alcuni dei suoi sistemi … che al momento non sono disponibili “, ha riferito in una nota.

La polizia sta indagando sull’attacco.

I presunti hacker, che si fanno chiamare Lapsus$ Group, hanno pubblicato un messaggio sul sito web dicendo che i dati interni sono stati copiati e cancellati. “Contattaci se vuoi che i dati vengano restituiti”,scrivono, in un apparente attacco ransomware.

Il messaggio, che includeva e-mail e informazioni di contatto di Telegram, è stato rimosso venerdì pomeriggio, ma la pagina web è ancora inattiva, mentre i dati degli utenti nell’app ConectSUS che fornisce ai brasiliani i certificati di vaccinazione sono scomparsi.

Il ministero ha dichiarato che sta lavorando per ripristinare i suoi sistemi. In una conferenza stampa, il vice ministro della Salute Rodrigo Cruz ha dichiarato che l’accesso ai dati sulle vaccinazioni non è ancora stato recuperato. Cruz ha aggiunto che è troppo presto per dire se i dati sono stati persi.

In base alle misure decise martedì dopo che il presidente Jair Bolsonaro si è opposto all’uso di un passaporto vaccinale, i viaggiatori non vaccinati che arrivano in Brasile dovranno mettersi in quarantena per cinque giorni ed essere testati per COVID-19.

Il requisito doveva iniziare sabato, ma il governo ha fatto sapere che sarà rinviato di una settimana poiché i dati sulle vaccinazioni non sono accessibili online dopo l’attacco.

I moduli di tracciamento COVID-19 per i passeggeri delle compagnie aeree in arrivo sono ancora disponibili sul sito web dell’autorità sanitaria Anvisa, che non è stata preso di mira.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Agente di polizia 37enne ha ictus e paralisi ad agosto dopo Pfizer. Nei mesi successivi continui attacchi e ricoveri. Dopo cinque mesi Chantal Uren ha altri ictus ma il programma di indennizzo australiano non li riconosce

Read Next

Il tennista francese Pierre-Hugues Herbert rifiuta di essere vaccinato e non andrà agli Australian Open

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO