• Luglio 18, 2024

Sondaggio esclusivo. Quanti cittadini lamentano reazioni avverse al v.

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Dal 4 al 7 novembre, l’istituto di ricerca INSA ha contattato telefonicamente 2007 persone su commissione del sito tedesco Reitschuster.de.

E’ stata posta la seguente domanda a cittadini di età a partire dai 18 anni: “Hai avuto effetti collaterali significativi dopo una vaccinazione covid o conosci qualcuno che ne ha avuti?” .

Quasi un intervistato su quattro – il 23 per cento – ha affermato di aver avuto “effetti collaterali significativi” dopo la vaccinazione Covid, mentre secondo i dati ufficiali solo lo 0,5 per cento dei vaccinati ha riportato “casi sospetti” di effetti collaterali e complicazioni vaccinali.

Infatti, dal 27 dicembre 2020 al 30 giugno 2022, 323.684 casi sospetti di effetti collaterali e complicazioni vaccinali sono stati segnalati al Paul Ehrlich Institute. Questo è ciò che l’autorità federale ha annuncia sul suo sito web . Nello stesso periodo sono state somministrate 182.717.880 dosi di vaccino. Secondo il Ministero della Salute tedesco, 63,5 milioni di persone, ovvero il 76,3 per cento della popolazione totale, sono state sottoposte al primo ciclo vaccinale. Almeno 51,9 milioni di persone (62,4%) hanno anche ricevuto uno o due richiami. 

Se si confrontano i numeri, si ottiene un tasso di circa lo 0,5% di “casi sospetti di effetti collaterali e complicazioni della vaccinazione”

In risposta alla domanda del sondaggio, la metà (50%) degli intervistati non ha avuto effetti collaterali significativi dopo il vaccino, né conosce nessuno che abbia avuto effetti collaterali così significativi dopo una vaccinazione Covid. Circa un quarto (24%) degli intervistati conosce qualcuno che ha avuto effetti collaterali significativi e il 16% ha avuto effetti collaterali gravi. Il sette percento ha avuto effetti collaterali e conosce qualcuno che ha riportato la stessa cosa. Ciò significa che il 23 percento ha avuto effetti collaterali significativi. Il tre per cento non conosceva la risposta o non voleva fornire alcuna informazione.

Nel sondaggio è stata scelta la dicitura “effetti collaterali significativi” per differenziare dalle “reazioni alla vaccinazione” meno gravi come arrossamento del sito di iniezione o breve malessere.

E’ emerso che le persone anziane generalmente avvertono meno dolore rispetto ai giovani, che possono riscontrare effetti collaterali minori più gravi. 

Man mano che gli intervistati invecchiano, la percentuale di coloro che non conoscono una persona del genere né hanno avuto effetti collaterali significativi dopo il vaccino covid aumenta dal 33% tra i più giovani al 63% tra gli intervistati più anziani. Gli intervistati di età inferiore ai 40 anni hanno manifestato effetti collaterali significativi più spesso rispetto a quelli più anziani (23 e 28 contro 7-17%). È anche più probabile che gli intervistati di età inferiore ai 30 anni dicano che sia loro che una persona che conoscono hanno avuto effetti collaterali significativi dopo il vaccino (dal 12 al 4-7%). Entrambe le classi degli intervistati sotto i 30 anni e tra i 40 ei 49 anni conoscono una persona colpita più spesso degli intervistati di altre fasce di età (29 e 27 contro 21-24 per cento). Ciò può essere spiegato, tra l’altro, dal fatto che la percezione delle malattie e degli effetti collaterali cambia con l’età. E che le persone anziane spesso hanno meno contatti sociali rispetto ai giovani che quindi tendono a conoscere con più probabilità qualcuno che abbia avuto un effetto collaterale significativo del vaccino.

Infine, si segnala che la percentuale del 23% delle persone che riportano “effetti collaterali significativi” è riguarda tutti gli intervistati, anche i non vaccinati.

Se consideriamo la quota ufficiale del 76,3 percento delle persone vaccinate, si ottiene un tasso significativamente più alto di gravi effetti collaterali tra i vaccinati, superiore al 30%.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Il richiamo può RIDURRE la protezione contro la reinfezione da omicron, secondo i risultati del nuovo studio. La ragione? IMPRINTING IMMUNITARIO: leggi perché

Read Next

Cosa succede negli altri Paesi. Medico e infermiera arrestati per la morte di un bambino dopo il v.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO