• Giugno 26, 2022

Troppe dosi di richiamo causano “affaticamento del sistema immunitario”, allarme degli scienziati

Di Children’s Health Defense

Gli scienziati hanno avvertito il New York Times che troppe dosi di richiamo COVID-19 possono causare più danni che benefici.

“Mentre Israele si appresta ad approvare una quarta dose di vaccino Covid, alcuni scienziati avvertono che troppi richiami potrebbero effettivamente danneggiare la capacità del corpo di combattere il Coronavirus”

Gli scienziati hanno avvertito “che troppi richiami potrebbero effettivamente danneggiare la capacità del corpo di combattere il COVID” e “potrebbero causare una sorta di affaticamento del sistema immunitario”.

La scorsa settimana, le autorità israeliane hanno iniziato a offrire a chiunque abbia più di 60 anni la possibilità di ottenere una quarta dose o un secondo richiamo del vaccino COVID.

Ma gli scienziati hanno dichiarato al Times, prima che Israele confermasse che avrebbe offerto il quarto richiamo, che la scienza non ha ancora una posizione decisa sull’uso di un’ulteriore dose di richiamo per combattere la nuova variante Omicron.

C’è un rapporto ufficiale di un cittadino israeliano deceduto a causa di Omicron. Tuttavia, secondo il Times of Israel, non è chiara la correlazione della morte con la nuova variante – un uomo di 60 anni ricoverato in ospedale settimane prima a causa di una condizione preesistente.

Un nuovo rapporto della UK Health Security Agency ha mostrato che le dosi di richiamo sono meno efficaci contro Omicron rispetto alle varianti precedenti e la loro efficacia svanisce in sole 10 settimane.

Il professor Hagai Levine, epidemiologo e presidente di Israel’s Association of Public Health Physicians, ha riferito al New York Times che non ci sono prove scientifiche pubblicate per giustificare la necessità di un quarto richiamo per prevenire una grave malattia da Omicron.

“Prima di dare una quarta dose, è preferibile attendere che la scienza si pronunci”, ha affermato Levine.

Benny Muchawsky, un architetto con sede in Israele, ha dichiarato al Times che la spinta a somministrare booster per la variante Omicron “sembra isteria”.

“Israele è il laboratorio di Pfizer”, ha aggiunto Muchawsky.

Il Dr. Robert Malone ha fatto eco durante un’intervista con Joe Rogan:

“In questi giorni il nome del paese è in realtà ‘Pfizraele’. Non è più Israele. Il loro governo ha un accordo finanziario con Pfizer e hanno solo il vaccino Pfizer”.

Malone ha affermato che i dati scientifici indicano che le dosi di richiamo fanno più male che bene.

Citando i dati dalla Danimarca, ha continuato sostenendo che sembra esserci “efficacia negativa in correlazione con l’aumento delle dosi”, il che significa che più dosi o richiami riceve un individuo, maggiore è la probabilità che venga infettato.

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

US-La Corte Suprema ha ascoltato le argomentazioni orali contro gli obblighi vaccinali di Biden, il resoconto.

Read Next

Al Riuniti di Foggia 129 operatori terza dose positivi al Covid (28 medici), interessati tutti i reparti. Balzo in una settimana