• Gennaio 27, 2023

Tutti doppiamente vaccinati: centinaia di soldati canadesi in quarantena a causa di un focolaio durante l’esercitazione

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Centinaia di soldati con sede a Petawawa in Ontario (Canada) sono in quarantena dopo che un’ampia esercitazione di addestramento ha provocato numerosi casi positivi al covid, riporta CTV News .

Il corso di formazione, che si è svolto il 13 e 14 novembre a Petawawa, ha portato finora ad almeno sette casi positivi tra soldati e tre casi positivi in ​​familiari civili di soldati.

Tutti coloro che hanno partecipato all’esercizio di formazione, sia direttamente che indirettamente, hanno ricevuto due dosi del vaccino covid.

“Quando è stato identificato un caso positivo, quella persona è stata mandata in isolamento e quindi abbiamo rintracciato i contatti”, afferma il colonnello Eric Landry, comandante del Canadian Mechanized Brigade Group. “A tutti coloro che erano in stretto contatto con quella persona è stato chiesto di mettersi in quarantena”.

L’addestramento ha coinvolto 373 soldati che lavorano a stretto contatto all’aperto, oltre ad altre 100 persone che operano a distanza maggiore.

Secondo quanto riferito, anche l’unità sanitaria della contea e del distretto di Renfrew sta seguendo 10 contatti ad alto rischio nella comunità e sta monitorando altri tre soldati che mostrano sintomi. L’ufficiale medico in carica, il dott. Robert Cushman, ha affermato di aspettarsi di vedere più casi positivi ed è preoccupato per la diffusione dei contagi in tutta la comunità.

“I numeri sono grandi se si considerano anche i contatti civili, oltre ai militari”, afferma il dott. Cushman. “Stiamo parlando di contatti tra un migliaio di persone abbastanza facilmente.”

All’inizio di questa settimana, il Wall Street Journal ha riferito che la squadra di Ottawa Senators NHL aveva sospeso la sua stagione almeno fino al 20 novembre dopo che il 40% della squadra era risultato positivo al covid, nonostante il 100% dei giocatori fosse stato vaccinato.

In un altro caso simile , il Paese di Gibilterra – che  vanta un tasso di vaccinazione superiore al 100% grazie alla somministrazione dei vaccini anche a stranieri in visita – ha annullato “una serie di proprie attività, tra cui feste ufficiali di Natale, ricevimenti ufficiali e raduni simili”, a causa di un recente aumento del numero di casi di covid. Nonostante la campagna vaccinale molto aggressiva che ha coperto letteralmente tutta la sua popolazione e altro ancora, il paese applica ancora le mascherine obbligatorie e le distanze in tutti gli spazi pubblici interni.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Panico tra i fedeli in Calabria. Sacerdote vaccinato distribuisce la comunione e poco dopo risulta positivo e sintomatico al covid

Read Next

L’FDA produce le prime 91 pagine di documenti dal file del vaccino COVID-19 di Pfizer. Adesso mancano solo 54 anni e 11 mesi…

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock