• Novembre 26, 2022

Uno studio tedesco rivela che il tasso di mortalità per COVID-19 “non può essere calcolato” per i bambini di 5-11 anni senza comorbidità “a causa dell’assenza di casi”

Un nuovo studio sul COVID-19 nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni ha concluso che calcolare un’analisi del rischio affidabile è “impossibile”. La possibilità di “corso di malattia grave o morte” è così bassa nei bambini senza comorbidità che “non è stato possibile calcolare la mortalità del caso, a causa dell’assenza di casi“.

Per tutti i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni, il tasso di ricovero in terapia intensiva è stato di 1,7 per 10.000 casi di COVID-19.

Per i bambini senza comorbidità, il tasso di ricovero in terapia intensiva era di 0,2 per 10.000 casi di COVID-19.

Lo studio tedesco ha combinato i dati di tre fonti: uno studio nazionale sulla sieroprevalenza (lo studio SARS-CoV-2 KIDS), il sistema di notifica legale tedesco e un registro nazionale su bambini e adolescenti ricoverati con SARS-CoV-2 o sindrome multisistemica infiammatoria pediatrica (PIMS-TS).

Risk of Hospitalization, severe disease, and mortality due to COVID-19 and PIMS-TS in children with SARS-CoV-2 infection in Germany

Astratto

“Sebbene i bambini e gli adolescenti abbiano un carico inferiore di malattia associata a SARS-CoV-2 rispetto agli adulti, valutare il rischio assoluto tra i bambini rimane difficile a causa di un alto tasso di casi non rilevati.

Tuttavia, senza numeri di casi più accurati, sono impossibili analisi affidabili dei rischi.

Metodi: Combiniamo i dati provenienti da tre fonti – uno studio nazionale di sieroprevalenza (lo studio SARS-CoV-2 KIDS), il sistema di notifica legale tedesco e un registro nazionale su bambini e adolescenti ricoverati in ospedale con SARS-CoV-2 o sindrome multisistema infiammatoria pediatrica (PIMS-TS) – al fine di fornire stime affidabili su ospedalizzazione infantile, ricovero in terapia intensiva e morte a causa di COVID-19 e PIMS-TS.

Mentre il tasso complessivo di ospedalizzazione associato all’infezione da SARS-CoV-2 era di 35,9 per 10.000 bambini, il tasso di ricovero in terapia intensiva era di 1,7 per 10.000 e la mortalità dei casi era di 0,09 per 10.000.

I bambini senza comorbidità sono risultati significativamente meno propensi a soffrire di un decorso grave o fatale della malattia. Il rischio più basso è stato osservato nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni senza comorbidità.

In questo gruppo, il tasso di ammissione in terapia intensiva era di 0,2 per 10.000 e non è stato possibile calcolare la mortalità dei casi, a causa dell’assenza di casi.

Il tasso complessivo di PIMS-TS era di 1 per 4.000 infezioni da SARS-CoV-2, la maggior parte dei due erano bambini senza comorbidità.

Conclusione:

Nel complesso, l’onere associato a SARS-CoV-2 di un decorso grave della malattia o della morte nei bambini e negli adolescenti è basso. Questo sembra particolarmente vero per i bambini di 5-11 anni senza comorbilità. Al contrario, PIMS-TS svolge un ruolo importante nel carico complessivo della malattia tra tutti i gruppi di età pediatrica”.

Risk of Hospitalization, severe disease, and mortality due to COVID-19 and PIMS-TS in children with SARS-CoV-2 infection in Germany | medRxiv

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

I ricercatori cinesi affermano di aver trovato una “cura” per il COVID

Read Next

Costretto al vaccino per rimanere nella lista dei trapianti di polmone, il 49enne sopravvissuto al COVID muore dopo la seconda dose di Moderna