• Gennaio 27, 2023

“Abbiamo fallito”: il giornale danese pubblica scuse pubbliche per la terribile gestione della pandemia COVID-19

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


“Abbiamo fallito”: il giornale danese pubblica scuse pubbliche per la terribile gestione della pandemia COVID-19.

Il 6 gennaio, EkstraBladet, uno dei più grandi tabloid danesi, si è scusato pubblicamente per non aver gestito al meglio la pandemia di COVID-19 pubblicando messaggi ufficiali senza metterli in discussione. Nelle scuse, il giornale definisce il coronavirus “il mostro sotto i nostri letti“, ammettendo di non aver pressato abbastanza le autorità sulle differenze tra malati con covid e malati di COVID-19.

La mossa fa eco al pezzo del quotidiano tedesco BILD pubblicato ad agosto.

Ecco un segmento tradotto delle scuse di EkstraBladet:

“Per quasi due anni, noi – la stampa e la popolazione – siamo stati assorbiti quasi ipnoticamente dai numeri giornalieri del coronavirus delle autorità.

“Siamo partiti dalle fluttuazioni del pendolo numerico quando si trattava di contagiati, ricoverati in ospedale e morti per coronavirus. E abbiamo dato l’importanza dei più piccoli movimenti del pendolo delineati da esperti, politici e autorità che ci hanno costantemente messo in guardia sul mostro coronavirus dormiente sotto i nostri letti, un mostro che aspetta solo che ci si addormenti per poter colpire nel cuore della notte.

“La costante attenzione mentale ha logorato enormemente tutti noi. Pertanto, anche noi – la stampa – dobbiamo fare il punto sui nostri stessi sforzi. E abbiamo fallito.

“Non siamo stati abbastanza vigili quando le autorità hanno dovuto rispondere a cosa significasse effettivamente avere persone ricoverate in ospedale con covid e non a causa del covid. Perché fa la differenza. Una grande differenza.

“Naturalmente, sono prima di tutto le autorità ad essere responsabili di informare la popolazione in modo corretto, accurato e onesto.

Nel complesso, i messaggi delle autorità e dei politici rivolti al popolo in questa particolare crisi storica, lasciano molto a desiderare. Ed è per questo che mentono, come fanno quando sempre più fasce di popolazione perdono fiducia in essi.

Un altro esempio: i vaccini sono costantemente indicati come le nostre “super armi”. E i nostri ospedali sono chiamati “super ospedali”. Tuttavia, questi super ospedali sono evidentemente sotto la massima pressione, anche se quasi tutta la popolazione è armata di una super arma. Anche i bambini sono stati vaccinati su vasta scala, cosa che non è stata fatta nei paesi vicini.

In altre parole, c’è qualcosa qui che non merita il termine “super”. Che si tratti dei vaccini, degli ospedali o di una miscela di tutto. Ma la comunicazione di coloro che sono al potere non merita affatto il termine “super”. Anzi.

Fonte: Vi fejlede – Ekstra Bladet

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Delirio covid, giudice impedisce al padre non vaccinato di vedere suo figlio

Read Next

Il centrocampista vaccinato della Lazio Akpa-Akpro colpito da grave polmonite covid. Capacità respiratoria ridotta al 50%

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock