• Giugno 22, 2024

Altri tre lutti nel mondo del calcio. Si sentono male e muoiono un calciatore durante una partita, un allenatore e un giornalista sportivo di 38 anni

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Altri tre lutti nel calcio per malore improvviso nelle ultime ore.

L’ex giocatore Marcelo Lemos è morto sabato 17 dicembre, all’età di 45 anni, durante una partita di calcio amatoriale nel comune di Barrinha, nello Stato brasiliano di San Paolo. La notizia è stata data dalla squadra di Verdy Kawazaky in un comunicato sui social.
Secondo quanto reso noto dalla squadra, Marcelo si è sentito male all’inizio della partita ed è morto. Si sospetta che abbia avuto un infarto.
Marcelo Lemos è un ex attaccante e ha giocato per le tre squadre più importanti dello Stato del Pará: Paysandu, Remo e Tuna Luso. Nello stesso Stato ha giocato anche per Santa Rosa, Ananindeua, Tiradentes, Vila Rica, Sport Belém e Abaeté.
Dopo aver appeso le scarpette al chiodo, Marcelo è diventato un pastore evangelico. Ha vissuto nell’interno dello Stato di San Paolo e ha mantenuto la sua passione per il calcio, giocando in squadre amatoriali.

Si è spento a causa di un infarto, all’età di 57 anni, Giulio Bergamelli. Nella «sua» Alzano (Bergamo) era molto conosciuto, per via di un impegno generoso in oratorio, nel mondo dello sport. Lascia la moglie Emanuela, di 53 anni, i figli Arianna (classe ’95) e Christian (classe 2000) con Giulia, oltre al fratello Bruno e alla suocera Beneditta. Sabato sera, 17 dicembre, intorno alle 22,45 ha accusato un malore. E’ stato subito portato al pronto soccorso di Alzano e successivamente all’ospedale di Seriate ma per l’uomo, in arresto cardiaco, non c’è stato nulla da fare. Allenatore dei ragazzi, lo ricordano tutti con affetto: “aveva una grinta dirompente”.

Il terzo decesso è di un giovane cronista calcistico morto improvvisamente la mattina di domenica 18 dicembre. Sebastián Pordomingo, 38 anni, è morto questa domenica mattina nella sua casa, poche ore prima della finale dei Mondiali di Qatar 2022. Era un giornalista e reporter sportivo per la radio e la televisione, e stava trasmettendo le partite di Coppa del Mondo per una radio argentina. La sua morte, che è stata resa nota dopo che l’Argentina è diventata campione del mondo, ha suscitato scalpore nell’universo del giornalismo sportivo nel paese.
I messaggi di cordoglio alla famiglia e le voci delle persone che hanno lavorato con lui e lo salutano con sgomento si mescolano sui social al fervore di un’Argentina campione del mondo dopo 36 anni. Pordomingo è nato a La Pampa ed era arrivato nella città di Buenos Aires con il sogno di diventare un reporter di calcio e ha realizzato il suo obiettivo. È stato professore di giornalismo sportivo presso l’Universidad Abierta Interamericana, di giornalismo radiofonico presso il Círculo de Periodistas Deportivos, ed è stato impiegato del Gruppo Mediapro per le trasmissioni dei tornei continentali e attualmente ha seguito insieme la Coppa del Mondo in Qatar per Radio La Red con Gustavo López e nel programma Las cosas raras, condotto da Clara Mariño.

FONTE

FONTE

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Almeno dieci malesseri al volante nelle ultime ore causano incidenti gravi e mortali in Italia

Read Next

Sì è spento Terry Hall cantante dei The Specials dopo una breve malattia, 63 anni

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO