• Gennaio 27, 2023

Aumento esplosivo di infarti giovanili nel paese più v. del mondo. Secondo gli ultimi studi è colpa del sonno

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Infarti aumentati vertiginosamente del 42% nei giovani sotto i 35 anni. E’ quanto denunciato nei giorni scorsi dalle emittenti televisive cilene Canal 13 e La Red. In un approfondimento televisivo su La Red viene anche intervistato il Presidente della Società di Cardiologia Cilena, Víctor Rossel, che conferma questi dati allarmanti.

Il Cile negli ultimi anni è stato più volte definito il Paese più vaccinato del mondo. Già l’8 marzo 2021 il Cile, con una media di 1,08 dosi giornaliere ogni 100 abitanti somministrate negli ultimi sette giorni, era diventato il più rapido al mondo.

La quarta dose è stata lanciata già il 2 gennaio e ad agosto è iniziata addirittura la somministrazione della quinta dose.

“Avevamo già detto che la decisione in merito alla quinta dose era già stata presa e lo scenario migliore è utilizzare un vaccino bivalente”, ha detto ad agosto il ministro della Salute, María Begoña Yarza. 

Il dottor Manuel José Irarrázaval, dell’Istituto superiore di sanità si è, però, lamentato perchè alcuni cileni sono in ritardo e non hanno ancora avuto la quarta dose: “La quinta dose è un’ottima notizia ma il problema è che c’è più di un milione e mezzo di persone che non ha avuto la quarta dose”.

In Cile non si spiegano l’aumento vertiginoso degli infarti giovanile ma, subito dopo la notizia dei dati degli infarti, negli Usa viene pubblicato un nuovo studio: l’aumento degli infarti giovanili è colpa del sonno!

Secondo uno studio appena pubblicato su PLOS Medicine, ora si dorme di meno e male e un sonno della durata inferiore a 5 ore al giorno causa un aumento del rischio di malattie cardiache almeno del 30%.

I problemi del sonno hanno visto un netto aumento negli ultimi anni, anche a causa dello stress legato alla pandemia, e, secondo lo studio, questo ha portato ad un incremento importante degli infarti.

“Questi risultati supportano la promozione del sonno sia sulla prevenzione primaria che secondaria, prendendo di mira le condizioni comportamentali e ambientali che influenzano la durata e la qualità del sonno”, ha detto Sharon Cobb, che ha lavorato alla ricerca sul sonno.

“Penso che per molto tempo abbiamo sottolineato che abbiamo bisogno del sonno. Ma ora stiamo iniziando a spingerci davvero avanti. C’è più letteratura in pubblicazione sul sonno che può influenzare più della semplice salute mentale. Il problema sta anche riguardando più comorbidità, ” ha affermato Cobb, che è il direttore dei programmi infermieristici pre-licenza e professore associato presso la Mervyn M. Dymally School of Nursing presso la Charles R. Drew University of Medicine and Science di Los Angeles.

Cobb sottolinea che la durata è importante, ma lo è anche la qualità, un fattore che questo studio non ha segnalato.

Altre ricerche hanno dimostrato che il sonno è un processo ristoratore che, tra le altre cose, produce e regola gli ormoni nel corpo, spiega Adam Knowlden, professore associato di scienze della salute presso l’Università dell’Alabama, che non è stato coinvolto nella nuova ricerca ma sta lavorando su un diverso studio del sonno.

Gli ormoni regolano l’appetito, il metabolismo, il desiderio sessuale, la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, la temperatura corporea e i ritmi cardiaci. Se il corpo non produce ormoni adeguati a causa della mancanza di sonno, si pensa che ciò porti a problemi di salute cronici oltre a stanchezza, dolori muscolari e problemi di pressione sanguigna.

Gli studi dimostrano che la mancanza di sonno può anche aumentare l’infiammazione, la difesa naturale dell’organismo contro infezioni o lesioni. L’infiammazione temporanea funziona bene per proteggere il corpo, ma se è cronica, può portare a più malattie.

“Il sonno è sempre uno dei momenti più importanti per la salute delle persone”, ha detto Knowlden.
“Spesso, le persone vedono il bisogno di dormire come un inconveniente. Pensano di ottenere il massimo dalla vita, hanno bisogno di privarsi del sonno per andare avanti o per essere più socievoli, ma in realtà è il contrario”,
ha detto . “La maggior parte delle ricerche mostra che la qualità della tua vita migliora effettivamente se dormi a sufficienza”.

Knowlden ha detto che, quando le persone gli dicono che hanno problemi del sonno, offre diversi consigli.

Innanzitutto, stabilisce un programma di sonno coerente. Allenare il corpo ad andare a letto a un’ora costante e ad alzarsi alla stessa ora ogni giorno rende più facile ottenere un riposo notturno regolare.

La camera da letto dovrebbe essere buia, tranquilla e libera da animali domestici che possono interferire con il sonno.

Knowlden consiglia di evitare caffeina, alcol e pasti abbondanti prima del sonno. L’esercizio fisico durante il giorno può anche portare a dormire meglio la notte.

“Più possiamo incoraggiare le persone a dormire meglio la notte, meglio è”, ha detto Knowlden. “Il sonno ha un impatto su tutto”.

FONTE

FONTE

FONTE

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

La rivista Science: “il siero può causare sintomi di long covid”. Quanti milioni di persone ne soffrono oggi in Italia. I dati allarmanti

Read Next

Avverte dolore agli occhi ma è un aneurisma cerebrale improvviso. Operato d’urgenza il portiere 32enne

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock