• Aprile 18, 2024

Chi nel sonno, chi alla guida, chi al lavoro. Sono 6 i morti prematuramente nelle ultime ore per malore improvviso, tra loro un’altra giovane mamma

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.



Malore improvviso, muore sull’Appia

Un medico di passaggio ha provato a salvarlo ma è stato inutile.

Un malore improvviso, le gambe che cedono e la caduta a terra. Tutto.è avvenuto in pochi attimi.

Una tragedia che si è consumata davanti agli occhi attoniti di chi si trovava a transitare, oggi pomeriggio, in via Appia a Teverola, la strada che conduce ad Aversa.

Un uomo si è sentito male all’improvviso e si è accasciato a terra. Alcuni passanti, assistendo alla scena, hanno immediatamente allertato i soccorsi.

Intanto, sul luogo, si è fermato anche un medico che si trovava a passare in zona. Ha iniziato a praticare il massaggio cardiaco in attesa dell’arrivo del 118. Purtroppo, però, è stato tutto inutile. Il cuore dell’uomo si è fermato, senza dare ulteriori speranze.


Stroncato da un malore a 49 anni

L’uomo è deceduto nella notte, inutile l’allarme al 118 lanciato dalla sua compagna e i tentativi di rianimarlo.

Giovanni Cozzolino, 49 anni

E’ deceduto improvvisamente, a soli 49 anni Giovanni Cozzolino, impiegato della Coopservice di Reggio. L’uomo, nella notte tra lunedì e martedì, è stato colpito da un malore mentre si trovava nella sua abitazione di Dinazzano. L’allarme alla centrale operativa del 118 è stato lanciato dalla sua compagna che ha attivato i soccorsi. Sul posto sono intervenute un’ambulanza e il personale dell’automedica. I sanitari hanno quindi praticato le manovre di rianimazione, ma non c’è stato nulla da fare.

Giovanni Cozzolino era originario di Torre del Greco (Napoli). In giovane età si trasferì all’inizio degli anni Novanta a Reggio e successivamente nella frazione di Dinazzano dove viveva, assieme alla compagna e alla figlia, da oltre 15 anni.

“Giovanni – dice il fratello Cesare – stava bene. Purtroppo è stato stroncato da un malore mentre si trovava nel letto. Era un grande tifoso del Napoli, una persona cordiale e simpatica che si dedicava principalmente al lavoro e alla sua famiglia”. La salma è stata in seguito trasferita nel cimitero di Coviolo in cui è stata allestita la camera ardente per l’estremo addio.


Castel San Giovanni, malore in un’azienda del polo logistico. Muore 50enne

Tragedia questa mattina in un magazzino del polo logistico di Castel San Giovanni.

In base alle prime informazioni, un uomo si è sentito male e si è accasciato al suolo. I colleghi hanno immediatamente contattato i soccorsi ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Sul posto era atterrato anche l’elisoccorso. Degli accertamenti si stanno occupando i carabinieri.


Morto per un malore l’uomo trovato morto in un camper a Specchiolla

Il 52enne trovato senza vita l’altro ieri in un camper a Specchiolla era originario di Locorotondo, era vedovo, non aveva figli, ed era solito portarsi a Specchiolla con il suo camper per trascorrere qualche ora.

L’allarme è scattato quando un conoscente ha chiamato la polizia per riferire che l’amico da qualche giorno non rispondeva al telefono. Neppure un’amica dell’uomo da alcuni giorni non aveva notizie. Quando i vigili del fuoco sono entrati nel camper, hanno trovato l’uomo senza vita probabilmente per un malore.


Stroncato da un malore Ritrovato in campagna

L’uomo aveva 44 anni e dai primi accertamenti sarebbe morto per cause naturali.

A seguito della segnalazione sono intervenute prontamente le pattuglie del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di San Giovanni

Trovato senza vita in piena campagna. Morte improvvisa di un uomo, il cui cadavere è stato rinvenuto nel territorio comunale di San Giovanni. Nella serata del 27 aprile, la centrale operativa dei carabinieri della Compagnia di San Giovanni è stata allertata a seguito di una telefonata giunta in centrale per la presenza di un uomo apparentemente privo di vita in una località di campagna nel comune di San Giovanni. A seguito della segnalazione sono intervenute prontamente le pattuglie del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di San Giovanni, che unitamente al personale del 118, nel contempo avvisato, hanno rintracciato il cadavere di un uomo di 44 anni originario della provincia di Arezzo. Gli immediati accertamenti eseguiti hanno consentito di appurare che il decesso era da ricollegarsi a cause naturali.

Il cadavere è stato rinvenuto in aperta campagna e da un primo rilievo effettuato, è stato possibile stabilire l’ora del decesso approssimativamente attorno a poco prima del sopralluogo svolto dai militari. Non era stata diramata inoltre alcuna denuncia di scomparsa. Non è dato sapere se sul corpo verrà effettuata un’autopsia, cosa che dovrà stabilire l’autorità giudiziaria. Vero è che la notizia ha subito scosso l’opinione pubblica.


Una giovane mamma stroncata da un malore nel sonno

Una giovane mamma ascolana ma residente a Bologna, Silvia Di Pietro, è deceduta nel sonno. Aveva 38 anni e viveva nel capoluogo felsineo con il marito Giovanni e il figlio Tommaso.

Purtroppo non sono valsi gli interventi dei sanitari allertati dal marito. Per chiarire le cause della morte probabilmente si ricorrerà all’autopsia

La sfortunata ragazza  tornò 16 anni nel Piceno seguendo il padre militare nell’Esercito. Aveva frequentato il Liceo Scientifico e si era trasferita in Emilia per l’Università dove vi rimase e dove si sposò.

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Puglia cenerentola nazionale: regione più vaccinata d’Italia e prima per contagi e ricoveri. Qualche domandina?

Read Next

Il Presidente dell’Albo degli Odontoiatri di La Spezia dott. Sanvenero invia una PEC di fuoco alla FNOMCeO e a tutti gli OMCeO d’Italia

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock