• Febbraio 29, 2024

L’annuncio due ore fa. Moderna festeggia in borsa. Verso un nuovo (parola censurata) a mRNA con nove dosi

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


L’annuncio è stato dato poco prima dell’apertura della Borsa di New York (9,30 ore locali) e il titolo è volato a oltre +20%. Moderna ha annunciato oggi di aver ottenuto risultati “incoraggianti” utilizzando la sua tecnologia vaccinale mRNA sul cancro della pelle.

La società ha riferito in un comunicato che tra 157 persone con melanoma in stadio 3 o 4, un vaccino personalizzato che Moderna ha sviluppato con Merck, creato utilizzando materiale genetico mRNA dai rispettivi tumori di ciascun paziente, ha ridotto il rischio di recidiva o morte del 44% rispetto alle cure standard.
“Per la prima volta in assoluto, abbiamo la prova che è possibile sviluppare una risposta immunitaria funzionale in grado di curare il cancro dei pazienti da uno studio controllato randomizzato”, afferma il dott. Stephen Hoge, presidente di Moderna.

Nello studio, i pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere uno dei due trattamenti. Un gruppo è stato trattato con il farmaco pembrolizumab, o Keytruda, un farmaco già esistente che colpisce il sistema immunitario. L’altro gruppo ha ricevuto Keytruda e un vaccino personalizzato utilizzando la tecnologia mRNA. Tutti i pazienti hanno subito un intervento chirurgico per rimuovere il loro melanoma e, per il gruppo vaccinale, gli scienziati di Moderna hanno eseguito una biopsia e sequenziato geneticamente quei tumori, quindi hanno identificato quasi tre dozzine di mutazioni tumorali e hanno prodotto i vaccini mRNA. I vaccini sono stati poi combinati e iniettati nelle braccia dei pazienti.

Nello studio, i pazienti hanno ricevuto fino a nove dosi del vaccino antitumorale personalizzato. “È molto più facile per il sistema immunitario impossessarsi di un virus e prevenire un’infezione virale piuttosto che distruggere il cancro”, afferma Hoge. “Quindi ci vogliono molte più dosi per costruire il sistema immunitario con la giusta forza per avere un impatto sul cancro di un paziente”.
I pazienti sono stati trattati e monitorati per almeno due anni. Finora l’azienda ha riportato solo gli esiti dei pazienti, non i dettagli delle risposte immunitarie dei pazienti vaccinati, come i loro livelli di cellule T. Stanno raccogliendo quei dati e forniranno tale analisi in future presentazioni o pubblicazioni.

Hoge afferma che la chiave del successo del vaccino è che è stato adattato al tumore di ciascun paziente, consentendo a ciascun paziente di organizzare una risposta precisa e mirata al proprio cancro. La flessibilità della tecnologia mRNA lo rende possibile, come ha dimostrato lo sviluppo del vaccino COVID-19. Nuove iniezioni di COVID-19 con diversi bersagli virali sono state create e prodotte in circa sei settimane sia da Moderna che da Pfizer-BioNTech, produttori di un altro vaccino mRNA COVID-19. Gli scienziati di Moderna hanno inoltre impiegato circa sei settimane per generare ogni vaccino contro il cancro a mRNA personalizzato.

Hoge afferma che i pazienti saranno seguiti per almeno un altro anno, e forse anche di più dopo aver completato il trattamento. Gli scienziati dell’azienda monitoreranno la durata della risposta immunitaria e la sua capacità di resistere a recidive o metastasi future. Se i risultati saranno confermati, Hoge afferma che potrebbe anche essere possibile utilizzare il vaccino nelle persone nelle prime fasi della malattia, o anche nelle persone senza melanoma, che sono a maggior rischio, per impedire loro di sviluppare tumori in primo luogo.
“Non ci siamo ancora arrivati, e c’è ancora molto lavoro da fare per capire se possiamo spingere ulteriormente la riduzione del 44%”, dice Hoge. “Ma penso che questo sia un momento di trasformazione per la lottar cancro, per l’azienda e, speriamo, per i pazienti. Abbiamo avuto molto successo nell’inseguire i virus, ma nessuno ha mai dimostrato l’efficacia dei vaccini a mRNA in uno studio controllato randomizzato sul cancro. Stiamo iniziando a dimostrare con i dati che possono assolutamente farlo e che possono avere un impatto maggiore in altri campi rispetto a quello per cui sono diventati famosi”.

Stéphane Bancel, amministratore delegato di Moderna, ha affermato che i risultati hanno incoraggiato Merck e Moderna ad intraprendere uno studio di fase 3 più ampio che le autorità di regolamentazione tendono a richiedere prima di approvare un nuovo trattamento.

Le aziende testeranno anche la combinazione in altri tipi di cancro. “Crediamo che questo possa funzionare in molti tipi di tumore, non solo nel melanoma”, ha detto Bancel in un’intervista.

Julie Bauman, direttrice del centro oncologico della George Washington University, ha affermato che i vaccini contro il cancro a mRNA sono specificamente adattati per colpire il cancro di ogni individuo. “Si ottiene il tessuto da un tumore, lo si sequenzia e poi, in un periodo di sei settimane, si produce un vaccino che corrisponde alle prime 10-20 mutazioni”, ha affermato.

Bauman ha affermato che il vaccino stimola il sistema immunitario di una persona a colpire selettivamente quelle cellule tumorali. La sperimentazione clinica fa parte di una collaborazione di sei anni tra Merck e Moderna nel campo dello sviluppo di vaccini contro il cancro personalizzati. A ottobre, Merck ha accettato di pagare a Moderna 250 milioni di dollari per esercitare un’opzione per sviluppare e commercializzare congiuntamente il vaccino mRNA-4157/V940.

Dean Li, presidente di Merck Research Laboratories, ha affermato che i risultati positivi dello studio rappresentano un’importante pietra miliare nella collaborazione dell’azienda con Moderna. “Non vediamo l’ora di far avanzare questo programma nella prossima fase di sviluppo”, ha affermato.

FONTE

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Il vicepresidente del Parlamento: “ultimi studi inequivocabili, fare subito autopsie a chi muore dopo il (parola censurata)”

Read Next

Il governatore della Florida DeSantis chiede al gran giurì di indagare sui vaccini COVID

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO