• Novembre 27, 2022

Malore improvviso per Dodi Battaglia dei Pooh a Bologna, costretto a interrompere lo show

Dodi Battaglia è stato costretto a interrompere il concerto a Bologna per un improvviso malore: le condizioni del musicista.

Bologna era la tappa conclusiva del tour di Dodi Battaglia Inno alla Musica 2022, tuttavia un piccolo imprevisto l’ha costretto ad interrompere improvvisamente lo show. Come riporta la pagina Facebook di Radio Bruno, il cantante e chitarrista dei Pooh ha accusato un malore mentre si esibiva in Piazza Maggiore ed è stato costretto ad annullare il concerto. “Vi do appuntamento alla prossima volta” il suo commento di fronte alla folla.

L’Inno alla Musica Tour 2022 di Dodi Battaglia si è concluso con una brusca interruzione dello show di Bologna, ultima tappa della tournée che l’ha visto cantare nelle più importanti città italiane. Il cantautore e chitarrista dei Pooh si stava esibendo in Piazza Maggiore, di fronte a un vasto pubblico, in occasione della festa del patrono della città San Petronio. Tuttavia ha dovuto bruscamente interrompere il concerto a causa di un improvviso malore.

A riportare la notizia è la pagina Facebook di Radio Bruno, che specifica: “A Bologna Dodi Battaglia ha dovuto interrompere il concerto in piazza Maggiore. Purtroppo non è ancora riuscito a recuperare i problemi dovuti ad un’infezione intestinale che, come ha detto al pubblico, lo ha colpito in estate. Ha voluto comunque provarci per festeggiare il Patrono e portare la sua musica nella sua città. Sta bene, ma i medici hanno consigliato di interrompere il concerto che stava emozionando il pubblico di piazza Maggiore”.

Le sue condizioni dunque sono buone, come spiega la pagina, ma è stato comunque costretto a interrompere lo show e a posticiparlo a data da destinarsi. Lo stesso Dodi Battaglia, rammaricato e dispiaciuto, si è rivolto al suo pubblico che lo ha supportato con applausi e cori: “Io vi ringrazio della vostra comprensione, del vostro affetto, vi do appuntamento alla prossima volta quando sarò un po’ più tonico. Ma mi dicono che è il momento di lasciar stare. Grazie vi voglio bene, voglio bene a Bologna, la città della musica, cosa che io dico sempre”.

Leggi di più

eVenti Avversi

Read Previous

Finalmente qualcuno si sveglia! In Germania la commissione sui vaccini “Stiko”, pretende i dati sui prodotti Pfizer e Moderna

Read Next

Tatuatore muore stroncato da un malore a 36 anni