• Dicembre 4, 2022

Nuovo studio: 133 volte il rischio di miocardite dopo la vaccinazione COVID

Un recente studio pubblicato il 25 gennaio 2022 su JAMA Network, ha dimostrato che il rischio di miocardite a seguito della vaccinazione mRNA COVID è circa 133 volte maggiore del rischio di fondo nella popolazione.

Lo studio, condotto da ricercatori dei Centri statunitensi per il controllo delle malattie (CDC) e di diverse università e ospedali statunitensi, ha esaminato gli effetti della vaccinazione con prodotti fabbricati da Pfizer-BioNTech e Moderna. Gli autori dello studio hanno utilizzato i dati ottenuti dal sistema di segnalazione VAERS del CDC che sono stati sottoposti a controlli incrociati per garantire che rispettassero la definizione di miocardite del CDC; hanno inoltre osservato che, data la natura passiva del sistema VAERS, il numero di incidenti segnalati è probabilmente una sottostima della portata del fenomeno.

Sono stati studiati 1626 casi di miocardite e i risultati hanno mostrato che il prodotto Pfizer-BioNTech era più associato a un rischio più elevato, con 105,9 casi per milione di dosi dopo il secondo vaccino nella fascia di età da 16 a 17 anni per i maschi e 70,7 casi per milione di dosi dopo il secondo colpo nella fascia di età da 12 a 15 anni per i maschi. La fascia di età maschile da 18 a 24 anni ha anche visto tassi significativamente più alti di miocardite sia per i prodotti di Pfizer che per quelli di Moderna (rispettivamente 52,4 e 56,3 casi per milione).

Lo studio ha rilevato che il tempo mediano per l’insorgenza dei sintomi era di due giorni e che l’82% dei casi era nei maschi, in linea con gli studi precedenti. Circa il 96% delle persone colpite sono state ricoverate in ospedale, con la maggior parte trattati con farmaci antinfiammatori non steroidei; L’87% dei ricoverati in ospedale aveva la risoluzione dei sintomi al momento della dimissione.

Al momento della revisione dei dati, due segnalazioni di morte in persone di età inferiore ai 30 anni con potenziale miocardite sono rimaste ancora sotto inchiesta e non sono state incluse nei conteggi dei casi.

Tra i sintomi riportati c’erano: dolore toracico, pressione o disagio (89%), mancanza di respiro (30%), risultati ECG anormali (72%) e risultati anormali della risonanza magnetica cardiaca (72%).

Gli autori dello studio hanno notato che la miocardite dopo la vaccinazione sembrava risolversi più rapidamente rispetto ai tipici casi virali; tuttavia, dato che la vaccinazione non è più considerata un modo affidabile per evitare l’infezione da COVID, non è chiaro se ciò abbia una rilevanza specifica per l’analisi costi-benefici della vaccinazione COVID, soprattutto considerando il basso rischio di complicanze a seguito dell’infezione da coronavirus per la fascia di età più a rischio di complicanze cardiache dopo la vaccinazione.

Data la pletora di studi che confermano un legame tra vaccinazione e miocardite, il CDC ha iniziato la sorveglianza attiva di adolescenti e giovani adulti per monitorare i loro progressi a seguito di incidenti cardiaci dopo la vaccinazione. I dati sui risultati a lungo termine, tuttavia, non sono ancora disponibili.

Nel frattempo, l’American Heart Association e l’American College of Cardiology consigliano che le persone con miocardite dovrebbero astenersi dagli sport competitivi per tre-sei mesi e riprendere l’esercizio fisico intenso solo dopo aver ottenuto il normale ECG e altri risultati dei test. Inoltre, consigliano di rinviare ulteriori dosi di vaccino a mRNA.

In conclusione, gli autori dello studio osservano che la miocardite è un “evento avverso raro ma grave che può verificarsi dopo la vaccinazione COVID-19 a base di mRNA … [e che] il rischio di miocardite dopo aver ricevuto vaccini COVID-19 a base di mRNA è aumentato in più strati di età e sesso ed è stato più alto dopo la seconda dose di vaccinazione nei maschi adolescenti e nei giovani uomini. Questo rischio dovrebbe essere considerato nel contesto dei benefici della vaccinazione COVID-19”.

Link allo STUDIO: Myocarditis Cases Reported After mRNA-Based COVID-19 Vaccination in the US From December 2020 to August 2021 | Cardiology | JAMA | JAMA Network

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Rimosso il Tweet per le donazioni al convoglio di camionisti canadesi. Bollato come “servizi finanziari” per “attività terroristiche”

Read Next

Possiamo per favore porre fine a questa imbarazzante farsa del Green Pass?