• Febbraio 9, 2023

Tragedia a Napoli, bambino di 12 anni muore per un malore a scuola

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Un bambino di 12 anni è morto nell’istituto Mercogliano-Guadagni di Cimitile (Napoli); sarebbe stato stroncato da un malore. Accertamenti in corso.

Un bambino di 12 anni è deceduto questa mattina, 2 aprile, nell’Istituto comprensivo statale Mercogliano-Guadagni di Cimitile, comune del circondario di Nola, in provincia di Napoli. Avrebbe accusato un malore mentre si trovava nell’atrio della struttura scolastica, i tentativi di soccorso si sarebbero rivelati inutili; sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione locale per gli accertamenti del caso e per l’avvio delle indagini. Il sindaco di Cimitile, Nunzio Provvisiero, si è recato a scuola per incontrare la famiglia del bambino.

Il piccolo, questa la ricostruzione su cui stanno lavorando gli investigatori, si sarebbe sentito male mentre era a scuola e avrebbe rapidamente perso i sensi; nonostante il tempestivo allarme al 118, sarebbe morto in pochissimo tempo. I carabinieri, ascoltando i diversi testimoni che hanno assistito alla tragedia, hanno accertato che il bambino è stato soccorso non appena ha accusato il malore e che la richiesta di aiuto è stata immediatamente inoltrata; non ci sarebbero stati intoppi o ritardi nemmeno per l’arrivo a scuola dei sanitari dell’ospedale Santa Maria della Pietà di Nola, che però non avrebbero potuto far altro che constatare il decesso.

Secondo quanto ricostruito dai militari nelle fasi iniziali delle indagini la morte sarebbe sopraggiunta per cause naturali: sembra infatti che il 12enne soffrisse di diverse patologie che potrebbero quindi averne causato la morte. Il padre del piccolo, a quanto si apprende, è deceduto circa un anno e mezzo fa per infarto e dopo la sua morte il 12enne era stato sottoposto a monitoraggio cardiaco. L’autorità giudiziaria ha deciso di non procedere con l’autopsia: dopo una ispezione esterna la salma del bambino è stata consegnata ai familiari per procedere coi funerali.

Fonte

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Il CTS finalmente ammette di aver imposto misure INUTILI…e adesso chi paga?

Read Next

Decreti Covid incostituzionali – Le 5 ordinanze che saranno esaminate dalla Corte Costituzionale mercoledì 6 aprile

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock