• Dicembre 4, 2022

10 vite stroncate nelle ultime ore da malore fatale, i più giovani avevano 34, 29 e 20 anni e sono solo la punta dell’iceberg


Caserta, bagnino 42enne salva bimbi in mare: muore poco dopo per un malore

L’uomo, 42 anni di origine marocchina e gestore del Lido dei Gabbiani di Castel Volturno, oggi viene ricordato come un “eroe”.

Tragedia a Caserta: un bagnino di 42 anni salva prima dei bimbi in pericolo in mezzo al mare e, poco dopo muore per un malore. Questo è stato l’ultimo gesto eroico di Aahhal Amarri, uomo di origine marocchina e gestore del Lido dei Gabbiani di Castel Volturno. Il bagnino è deceduto in mare, dopo aver riportato a riva i bimbi grazie all’aiuto di un secondo adulto. Lui però purtroppo non è riuscito a raggiungere la riva a sua volta.


Accusa malore e muore davanti un locale, folla di curiosi ostacola i soccorritori

La tragedia davanti a decine di passanti nei pressi di un ristorante di via Mattia Battistini

Ha accusato un malore ed è morto nonostante numerosi tentativi di salvargli la vita da parte degli operatori del 118. Una tragedia, che ha colpito un uomo di 56 anni – dipendente di un ristorante a Primavalle – accasciatosi davanti l’ingresso del locale dove stava prendendo servizio. Una immagine choc, avvenuta in pieno giorno in una strada molto trafficata, davanti a decine di testimoni. Proprio i passanti hanno però ostacolato in parte i tentativi dei soccorritori intervenuti in via Mattia Battistini. Un assembramento formatosi in pochi minuti con i curiosi che, nonostante i continui solleciti ad allontanarsi continuavano a fare foto e video creando un intralcio alle operazioni di soccorso con auto ferme in doppia fila con le 4 frecce pur di aggiudicarsi una immagine della tragedia. 

La tragedia si è consumata intorno alle 19:00 del 8 giugno. Qui il dipendente del locale, un 56enne italiano, arrivato davanti l’ingresso del ristorante si è accasciato a terra perdendo i sensi davanti ai suoi colleghi. Immediata la chiamata al 118. Primi ad intervenire due dipendenti delle misericordie d’Italia in appalto al vicino policlinico Gemelli in transito proprio lì in quel momento che seppur non appartenti al 118 sono altamente formati come soccorritori.

Nel volgere di pochi minuti sono quindi intervenute una ambulanza ed una automedica del 118 che hanno tentato in tutti i modi di salvare la vita al 56enne, ma non potendo poi far altro che constatarne il decesso. Una morte naturale quella dell’uomo, accertata poi dal medico legale. Sul posto per gli accertamenti i carabinieri della stazione Roma Montespaccato.


29enne albese stroncata da malore in Germania

La scomparsa della giovane ha destato cordoglio in città dove la famiglia è molto conosciuta in quanto proprietaria della storica fornace di corso Canale a Mussotto.

Margherita casetta

Margherita Casetta, 29 anni è mancata lo scorso venerdì a Berlino dopo una serata trascorsa con le colleghe. La scomparsa della giovane albese ha destato cordoglio in città dove la famiglia è molto conosciuta. 

Margherita si era trasferita per lavoro nella capitale tedesca.

Tante le manifestazioni di cordoglio. Scrive l’ex sindaco Maurizio Marello: “Conoscevo superficialmente Margherita, ma il mio legame con la famiglia Casetta, con suo nonno Italo, con il papà Eugenio e con le zie Mariangela e Lucetta è sempre stato profondo. La sua prematura scomparsa ci ferisce e unisce al contempo con tutta la sua famiglia. La storia del Mussotto è indissolubilmente legata a quella della famiglia Casetta e della loro storica Fornace. Anche per questo è un lutto che colpisce tutta la comunità“.

Oltre ai genitori, Margherita lascia la sorella Lorenza, il fratello Filippo, le zie Lella, Mariangela e Lucetta, il fidanzato Thomas.


Tragedia a Sesto, 34enne muore per un malore nel suo esercizio commerciale

Una tragedia inspiegabile si è consumata questa mattina: un uomo di 34 anni, titolare di un esercizio commerciale in viale Casiraghi a Sesto San Giovanni, ha perso la vita per un malore.

Una giornata qualunque per il 34enne: l’uomo, di origine cinese, ha aperto il suo negozio di ricambi elettronici e poi come di consueto è andato al bar a prendere il caffè; successivamente è tornato nel suo esercizio commerciale e si è recato in bagno dove ha avuto un malore fulminante ed è stato trovato senza vita intorno alle 10.30. Secondo quanto appreso dal Gazzettino Metropolitano, l’uomo non aveva patologie pregresse e godeva di ottima salute.


Malore in piscina a Legnano, il 20enne è deceduto

Il giovane nuotatore che si era recato nell’impianto natatorio, aperto per il nuoto libero, all’improvviso è stato colto da un malore.

ospedale legnano

È deceduto il 20enne che, domenica 5 giugno, aveva accusato un malore in piscina a Legnano. Il ragazzo trasportato d’urgenza all’Ospedale di Legnano non ce l’ha fatta ed è morto martedì 7 giugno.

Il giovane nuotatore, in quel tragico pomeriggio, si trovava per l’appunto nell’impianto natatorio di viale Gorizia, aperto per il nuoto libero. Poi all’improvviso è stato colto da un malore. Il 20enne è stato soccorso dai presenti. Sul posto sono poi intervenuti i soccorritori della Croce Rossa di Legnano e il personale dell’automedica in sede all’Ospedale cittadino. Sin dai primi istanti le sue condizioni erano apparse gravi.


Spiagge Bianche: malore in mare, muore turista 38enne

Spiagge Bianche: Malore in mare, muore turista 38 Vada

Tragedia alle Spiagge Bianche di Vada intorno alle 18 del 7 giugno. Una turista tedesca di 38 anni molto probabilmente a causa di un malore mentre era in mare ed è deceduta.

Ad accorgersi della donna in difficoltà, alcuni bagnanti presenti che l’anno portata a riva e chiamato il 112

Sul posto sono intervenute le ambulanze della Pubblica Assistenza di Rosignano e di Cecina, il medico ed i sanitari hanno tentato in tutti i modi di rianimare la turista tedesca e vista la gravità della situazione hanno allertato anche il Pegaso che è atterrato nel parcheggio delle Spiagge Bianche.

Nonostante i continui tentativi di salvarle la vita e l’arrivo dell’elicottero, purtroppo la turista 38enne è deceduta.


Muore per un malore mentre lavora, tragedia al Circolo del Bridge

A perdere la vita il 46enne Giuseppe Bombaci. Il cordoglio dell’Asd Messina e della federazione regionale

Un malore durante il lavoro è risultato fatale per il 46enne Giuseppe Bombaci. L’uomo è morto ieri mentre lavorava al circolo del Bridge in cui prestava servizio come addetto dopo diversi anni passati da giocatore. Una notizia che ha sconvolto l’intera comunità che ruota attorno al gioco di carte praticato in tutto il mondo.

Al cordoglio manifestato dall’Asd di Messina di Puccio Bonanno si è unita anche Silvana Bonocore, presidente regionale della Figb.


Tragedia in hotel, malore fatale per un 57enne: inutili i soccorsi

Un uomo ha perso la vita all’Eden Park Hotel di Marina di Montemarciano. A lanciare l’allarme il personale dell’albergo.

MARINA DI MONTEMARCIANO- Tragedia all’Eden Park Hotel di Marina di Montemarciano. Un uomo, di 57 anni, ha perso la vita sembrerebbe a causa di un malore. A dare l’allarme e chiamare i soccorsi, purtroppo inutili, è stato il personale interno dell’albergo.

Sul posto l’automedica del 118 e le Onoranze funebri che hanno provveduto ad espletare le varie operazioni. 


Un malore improvviso ha fermato il cuore del 58enne Mauro Tavani

Conosciuto anche a Cremona dagli appassionati del Po. E proprio a pochi passi dal Grande Fiume si è sentito male, vani i soccorsi

Un malore improvviso ha fermato il cuone del 58enne Mauro Tavani

CASTELVETRO – Lutto nella Bassa Piacentina per la morte di Mauro Tavani, 58enne conosciuto anche a Cremona dagli appassionati del Po. E proprio a pochi passi dal Grande Fiume, il suo cuore si è fermato a causa di un malore. Nel tardo pomeriggio di ieri in località Maginot è atterrato anche l’elisoccorso del 118 di Parma. Nonostante i disperati tentativi di rianimarlo, anche con defibrillatore, per lui non c’è stato nulla da fare. Sul posto i carabinieri di Monticelli, mentre l’impresa Montani si è occupata del recupero della salma.


Muore a 47 anni colpito da un malore: addio a Luca Rotili

Corcumello – È morto, colpito da un malore, Luca Rotili, 47 anni, originario di Corcumello, frazione di Capistrello. L’uomo è stato ritrovato senza vita, nei giorni scorsi, nella sua casa di Udine, dove viveva. La notizia della sua morte ha gettato nello sconforto l’intera comunità.

Muore a 47 anni colpito da un malore: addio a Luca Rotili

Tanti i messaggi lasciati sui social da quanti hanno avuto il privilegio di conoscerlo: “Un dispiacere immenso, un dolore inaccettabile. Una persona stupenda”. 


Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Addio al noto critico gastronomico Enzo Caldarelli. Muore stroncato da un malore improvviso in un ristorante

Read Next

Ancora guai per Justin Bieber, colpito da paralisi facciale da sindrome di Ramsay Hunt legata all’Herpes Zoster che è un evento evverso da…