• Gennaio 27, 2023

Alex, atleta di 19 anni, muore improvvisamente nel sonno

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Con il cuore spezzato, la famiglia di Alexander (Alex) annuncia la sua improvvisa scomparsa il 27 novembre 2022, nella sua residenza studentesca presso la Dalhousie University di Halifax, nella provincia canadese della Nuova Scozia, all’età di 19 anni.
Sarà sempre ricordato con amore dai suoi parenti più vicini, dai suoi numerosi cugini, amici e compagni di squadra. Sebbene fosse figlio unico, aveva una famiglia allargata di fratelli e sorelle che lo amavano.
Alex aveva un atteggiamento estroverso e positivo e illuminava sempre una stanza quando entrava. Ha vissuto la vita al massimo e ha lasciato un ricordo duraturo a tutti quelli che ha incontrato. Alex aveva il cuore più grande, teneva così profondamente a tutti i suoi amici e alla sua famiglia.
Alex aveva molte passioni tra cui trascorrere del tempo nella natura, fare escursioni, pescare, giocare ai videogiochi e trascorrere del tempo con amici e familiari. Era meglio conosciuto per la sua passione per il football americano. Era una forza sul campo come linebacker con i St. Joseph Scollard Hall Bears, i North Bay Bulldogs, ed era grato per la sua attuale posizione di Defensive End per i Dalhousie Tigers. Ai suoi compagni di squadra mancheranno il suo sorriso contagioso e il suo spirito edificante.
Alexander (Alex) Jessup potrebbe essere stato l’unico figlio della sua famiglia naturale, ma era una parte importante della confraternita calcistica di North Bay.
Centinaia di giovani che indossavano la maglia dei North Bay Bulldogs hanno mostrato il loro amore per la famiglia dei North Bay Bulldogs n. 51 martedì sera mentre e hanno camminato lungo King Street a Callander con in mano fiori e candele.

Mentre la grande folla si radunava alla fine del vialetto di Jessup, i genitori dell’adolescente sono usciti di casa indossando le maglie da football Bulldog gialle e bianche del figlio.

Jessup ha giocato anche per i North Bay Bulldogs per diverse stagioni estive ed è stato un prezioso membro della squadra di football dei St. Joseph Scollard Hall Bears.

Era noto per i suoi duri contrasti come giocatore difensivo e per la sua determinazione. Jessup ha passato innumerevoli ore ad esercitarsi al Cundari Field presso la St. Joseph-Scollard Hall, dove si è diplomato due anni fa.
Voleva continuare il suo amore per lo sport ed è stato reclutato da Dalhousie.

I giocatori uno a uno hanno abbracciato i genitori di Jessup, Paulette e Matt, e hanno messo la candela e i fiori sul prato davanti.

Owen Webb, uno dei migliori amici di Jessup, ha partecipato alla veglia insieme ai suoi genitori.

Ha trattenuto le lacrime quando il presidente e allenatore dei Bulldogs, Marc Mathon, si è rivolto alla folla prima di raggiungere la casa della famiglia di Jessup.

Mathon, in preda all’emozione, ha detto agli oltre 200 giocatori di football di stringersi l’un l’altro in questo momento devastante.

Sono stati il sorriso contagioso di Jessup, la dedizione allo sport del football e l’amore per la sua famiglia e i suoi amici a renderlo così amato da tutti coloro che lo hanno incontrato.

“Alex,. Fratello mio, sono sicuro che mi mancherai”, ha detto Webb.
“Spero che tu sappia quanto impatto hai avuto su coloro che ti circondano. Sei stato il cuore, l’anima e l’energia per tutti”.

Webb ha detto che hanno trascorso molto tempo insieme. “Abbastanza da sapere quanto tenessi al successo di tutti e alla loro felicità. Anche quando stavi attraversando giorni difficili, eri lì per le persone bisognose intorno a te “, ha detto.

“So che mi mancheranno le nostre battute di pesca, le corse in autobus da e per le partite di calcio, le PlayStation a tarda notte, gli allenamenti, gli scherzi quando avremmo dovuto allenarci e molto altro ancora.”

Webb ha detto che spera, ovunque si trovi, di rendere felici coloro che lo circondano come ha reso lui.

L’altro migliore amico di Jessup, Brett Hummel, ha dichiarato: “Oltre ad essere un fantastico giocatore di football, Alex era un amico ancora migliore. Niente potrebbe riempire una stanza di felicità ed eccitazione più della presenza di Alex. Più di ogni altra cosa, mi mancheranno i suoi colloqui telefonici e le sue risate contagiose. Ci sarà sempre e solo un Alex Jessup”.
Alex è entrato a far parte della famiglia Bulldogs da giovane, ha detto Mathon.
“Il nostro obiettivo con il programma per i giovani è presentare un’esperienza che faccia innamorare i bambini del gioco del football. Alex si è innamorato del gioco del football. Abbiamo visto rapidamente quanto voleva essere il primo in fila per gli esercizi, ha imparato tutto ciò che gli abbiamo insegnato, ha fatto del suo meglio in ogni singola giocata… destinato a diventare un grande giocatore”, ha detto.

“Non solo era innamorato del gioco, ma ha anche sviluppato un profondo amore per i suoi compagni di squadra, i suoi allenatori, i volontari…. tutte le persone che si trovava intorno. Era diventato un grande uomo. Ha dimostrato coraggio con compassione… impegno e responsabilità. Queste non sono le mie parole accondiscendenti, Alex era il vero affare”.
Mathon ha detto che Alex amava il gioco, i suoi compagni di squadra e gli allenatori. Ha avuto la sua parte di infortuni e sfide, ma non ha mai rinunciato a se stesso, ai suoi compagni di squadra, ai suoi allenatori o a chiunque altro.
“Che uomo è diventato. Nonostante il vento, quelle candele sono rimaste accese sul prato per tutta la veglia”, ha detto a The Nugget.
“È stato commovente vedere l’intera folla formare una fila per abbracciare e mostrare alla famiglia Jessup che non erano soli… fanno sempre parte della famiglia Bulldogs… mai soli. Mentre ero in mezzo alla folla ho sentito un gruppo di 4 giovani calciatori e le loro amiche parlare tra loro. Uno ha detto: “Alex è sempre stato positivo … ha sempre trovato un modo per renderci positivi”. Poco dopo mi sono rivolto a quel giovane e gli ho detto: “Allora questa è la cosa che devi adottare come tratto del tuo carattere e lasciarlo vivere in te in quel modo… non esitare mai a pronunciare il suo nome, a parlare di lui, sii come lui e lui sarà sempre lì, avendo ancora un impatto positivo su tutti noi… attraverso di te!.”
“Il dolore oggi deriva dalla perdita del giovane che abbiamo imparato a conoscere e a vedere crescere nella persona che è diventato. Ma la tragedia è che non vedremo mai il grande uomo che era destinato a diventare nei prossimi anni e decenni. La nostra società ha bisogno di più persone come lui e abbiamo perso un bravo ragazzo questa settimana”,
ha detto.
“Tuttavia, siamo grati per il regalo che Alex ci ha fatto scegliendo i Bulldog, scegliendo di far parte delle nostre vite per un tempo troppo breve. Con un piccolo pezzo di Alex che vive in un gran numero di persone permette al suo spirito di continuare a vivere”,
ha concluso Mathon.

FONTE

FONTE

FONTE


Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Un’altra giovanissima vita stroncata da un infarto improvviso

Read Next

Un altro calciatore operato d’urgenza per problemi cardiaci. Il comunicato della squadra

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock