• Giugno 25, 2022

Altri 26 casi di infiammazione cardiaca legati a Pfizer

Proprio mentre la variante Omicron, solleva nuove domande sull’efficacia del vaccino Pfizer e gli ultimi dati mostrano che Merck potrebbe aver ipervenduto il suo farmaco molnupiravir come “cura miracolosa” per il virus, quando l’efficacia sembra improvvisamente essere calata… 26 nuovi casi del raro effetto collaterale noto come miocardite sono stati segnalati durante la settimana che si è conclusa il 21 novembre.

C’è anche un nuovo caso di trombosi collegato ad AstraZeneca dopo la prima dose.

Con il nuovo caso, le trombosi totali con sindrome da trombocitopenia (TTS) o casi di coaguli di sangue diventano 164 su 13,4 milioni di dosi. Di questi 148 (81 confermati, 62 probabili) correlati ad una prima dose e 21 ad una seconda dose (sei confermati, 15 probabili). Otto persone sono morte a causa di coaguli di sangue – sei di queste erano donne.

Ci sono state anche un totale di 150 segnalazioni di sospetta sindrome di Guillain-Barre (GBS) che si è verificata dopo la vaccinazione con AstraZeneca, una malattia immunitaria rara ma talvolta grave che colpisce i nervi.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Muore di infarto pochi giorni dopo la terza dose Pfizer ViceDirettore Generale del Ministero della Salute in Malesia

Read Next

Decreto estensione obbligo vaccinale. Il personale universitario non è soggetto all’obbligo. Paga la linea dura dei prof universitari no green pass