• Maggio 17, 2022

Ancora tragedie tra i giovani. Scuolabus si schianta a seguito di un malore del conducente 43enne, 6 bambini feriti. A Roma muore 26enne atleta e universitario

Uno scuolabus si è scontrato contro un’automobile ferma: è successo a Lodi nella mattinata di oggi, giovedì 24 marzo. Sul posto sono intervenute sia le forze dell’ordine che i soccorsi del 118. Fortunatamente non ci sono gravi feriti, ma sei ragazzini sono stati trasferiti in ospedale per degli accertamenti. Gli agenti della polizia locale hanno poi svolto tutti i rilievi del caso.

Si ipotizza il malore del conducente
L’incidente, stando a quanto riportato in una nota dall’Agenzia regionale emergenza urgenza della Lombardia, è avvenuto in via Lodino 54. Erano le 8.29 quando il mezzo si è schiantato. Per il momento si ipotizza che il conducente, un uomo di 43 anni, abbia avuto un malore e che ha quindi perso il controllo del mezzo. Gli esami a cui sarà sottoposto e le indagini delle forze dell’ordine potranno fornire un quadro più dettagliato di quanto accaduto oggi. Il 43enne è stato trasferito in codice verde all’ospedale di Lodi.

Sei bambine trasferite in ospedale
Oltre agli agenti della polizia locale e ai medici e i paramedici del 118 che sono arrivati con un’automedica e tre ambulanze, sono intervenuti anche i tecnici dell’Agenzia di tutela della salute della città metropolitana di Milano. Sempre all’ospedale di Lodi sono stati portati sei pazienti minorenni: si tratta di una bimba di sei anni, una di sette, due piccole di otto anni e infine una di dieci anni. Tutte avrebbero portato delle contusioni lievi e sarebbero state trasferite sempre in codice verde. Oltre alle ferite fisiche, si darà attenzione all’enorme spavento e paura che tutti i bimbi possono avere provato.


Tragica morte a Roma di Andrea Dorno, giovanissimo capitano della squadra di Basket Atletico San Lorenzo. 

Andrea, 26 anni, era arrivato a Roma da Avetrana, era studente dell’Università La Sapienza e nel quartiere lo conoscevano tutti per il suo impegno politico e la passione per il basket che lo accompagnava sin da bambino. 

Per praticare sport di squadra è obbligatorio aver effettuato le vaccinazioni Covid, così come per poter frequentare le università in presenza.

eVenti Avversi

Read Previous

Journal of The Neurological Science: “Polineuropatia demielinizzante infiammatoria dopo il vaccino ChAdOx1 nCoV-19”. La correlazione

Read Next

Nebbia cerebrale dopo il vaccino covid? Ecco perchè