• Gennaio 27, 2023

British Medical Journal:l’immunità da vaccino Pfizer dura 90 giorni – studio

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Lo studio sostiene la necessità di dosi di richiamo per bloccare le infezioni rivoluzionarie.

Gli esperti che hanno monitorato l’efficacia del vaccino Pfizer / BioNTech hanno scoperto che il rischio di infezione da Covid inizia ad aumentare 90 giorni dopo la seconda dose.

Lo studio sostiene la necessità di dosi di richiamo per prevenire infezioni rivoluzionarie mentre l’immunità diminuisce, secondo il team, che ha pubblicato questi risultati sul British Medical Journal (BMJ).

Oltre cinque milioni di dosi del vaccino Pfizer sono state somministrate in Irlanda,rendendolo il principale vaccino utilizzato. Tuttavia, le dosi di richiamo vengono somministrate solo cinque mesi dopo la seconda dose.

Gli esperti dell’Istituto di ricerca dei servizi sanitari Leumit in Israele hanno riscontrato un graduale aumento del rischio di infezione da Covid-19 da 90 giorni dopo che gli individui hanno ricevuto una seconda dose del vaccino Pfizer / BioNTech.

Israele è stato uno dei primi paesi a lanciare una campagna di vaccinazione Covid-19 su larga scala nel dicembre 2020, ma ha combattuto una recrudescenza delle infezioni e ha esaminato da vicino il declino dell’immunità.

Gli esperti hanno esaminato le cartelle cliniche elettroniche di 80.057 adulti (con un’età media di 44 anni) che si sono sottoposti a un test PCR tra metà maggio e settembre, circa tre settimane dopo la seconda somministrazione di vaccino.

Nessuna delle persone nel campione aveva prove di precedente infezione da Covid-19.

Del gruppo di 80.057 persone, 7.973 (9,6%) hanno avuto un risultato positivo al test.

Sono stati quindi abbinati a persone della stessa età e gruppo etnico che sono risultati negativi nella stessa settimana.

Lo studio ha rilevato che il tasso di risultati positivi è risultato aumentare in linea con il tempo trascorso dalla loro seconda dose.

In tutte le fasce d’età, l’1,3% delle persone è risultato positivo 21-89 giorni dopo la seconda dose, ma la percentuale è salita al 2,4% dopo 90-119 giorni; 4,6 per cento dopo 120-149 giorni; 10,3 per cento dopo 150-179 giorni; e il 15,5% dopo 180 giorni o più.

Rispetto ai primi 90 giorni dopo la seconda dose, il rischio di infezione in tutte le fasce d’età era 2,37 volte superiore dopo 90-119 giorni; 2,66 volte superiore dopo 120-149 giorni; 2,82 volte più alto dopo 150-179 giorni; e 2,82 volte più alto dopo 180 giorni o più.

Mentre lo studio è di natura osservazionale, gli esperti hanno dichiarato che sembra evidente che l’immunità diminuisca dopo i primi tre mesi dalla doppia vaccinazione.

Hanno riferito: “Le campagne di vaccinazione Covid-19 su larga scala possono ottenere il controllo sulla diffusione del virus, ma anche nei paesi con alti tassi di vaccinazione, possono verificarsi infezioni rivoluzionarie.

“Il rischio di infezione (Covid) negli adulti che hanno ricevuto due iniezioni di vaccino è aumentato con il tempo trascorso dalla vaccinazione rispetto al riferimento (individui vaccinati negli ultimi 90 giorni).”

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Il commento del costituzionalista Michele Ainis sul supergreenpass: “Obbligo mascherato, fin dove può stringersi la corda?”

Read Next

Report di lunedì 29 novembre. Lo scandalo “Pfizergate”: i dati falsificati sul vaccino Pfizer

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock