• Agosto 16, 2022

Caserta. In terapia intensiva dopo la terza dose. Il marito: “si è aggravata all’improvviso proprio dopo la terza vaccinazione”

Ha sempre rispettato il distanziamento sociale, ha sempre indossato la mascherina e osservato tutte le precauzioni del caso ma il covid l’ha colpita gravemente nonostante le tre dosi di vaccino. La signora R. S. di San Marcellino (Caserta) era incredula quando ha scoperto di essere positiva al virus ma ha subito sperato che i vaccini facessero la loro parte. Ed invece è finita in quei ‘casi gravi’ di pazienti Covid che nonostante la dose ‘booster’ si ammalano in maniera grave tanto da richiedere il ricovero urgente in ospedale.

“E non è solo questo – dice il marito della signora – perché mia moglie è stata anche intubata perché non riusciva a respirare autonomamente. Non vorrei pensarlo ma mi viene da dire che la forma grave sia proprio arrivata dalla terza vaccinazione. Stava bene, poi ecco la febbre che pensavamo fosse normale dopo la dose. Quindi anche i problemi respiratori che ci hanno costretto a richiedere l’intervento dei medici. A quel punto gli uomini del 118 hanno ritenuto necessario il trasporto urgente in ospedale ad Aversa e da lì poi il ricovero al Covid Hospital”.

La donna, sulla sessantina, sta adesso lottando per la vita in una sala di terapia intensiva e la speranza è che possa presto tornare a casa tra l’affetto di tutti i propri familiari.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

I Dati sulla sicurezza per la somministrazione simultanea di vaccini COVID-19 e altri vaccini pediatrici non sono disponibili, ma CDC consiglia la co-somministrazione.

Read Next

Lo scrittore 41enne Nicolai Lilin intubato al Niguarda. Aveva ricevuto l’ultima dose a dicembre