• Dicembre 6, 2022

Clamoroso dietrofront in Canada, di fronte alla carenza di manodopera, accolgono i non vaccinati

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Il ristretto mercato del lavoro canadese sta costringendo molte aziende a offrire regolari test COVID-19 anziché la vaccinazione obbligatoria , mentre altre stanno ignorando l’obbligo vaccinale precedentemente annunciato anche se i casi di variante Omicron aumentano.

Il governo del primo ministro canadese Justin Trudeau ha adottato una delle politiche di inoculazione più severe al mondo per i dipendenti pubblici e ha già messo più di 1.000 lavoratori in congedo non retribuito, con altre migliaia a rischio.

Le compagnie aeree, le forze di polizia, i consigli scolastici e persino le cinque grandi banche canadesi hanno promesso rigide politiche obbligatorie sui vaccini. Ma il follow-through si è dimostrato meno semplice, soprattutto perché i datori di lavoro sono alle prese con carenze di personale e i lavoratori chiedono esenzioni.

Le offerte di lavoro in Canada sono raddoppiate finora quest’anno, mostrano i dati ufficiali, e gli obblighi vaccinali possono rendere più difficile coprire quei posti di lavoro ,con l’effetto di una pressione al rialzo sui salari. Ciò potrebbe alimentare l’inflazione, già ai massimi da quasi due decenni.

“È già difficile trovare personale, per non parlare di imporre un obbligo vaccinale. Si taglierebbe potenzialmente un altro 20%” di potenziali lavoratori, ha dichiarato Dan Kelly, amministratore delegato della Canadian Federation of Independent Business.

Ci sono insidie nell’impiegare i non vaccinati. Le aziende corrono un rischio maggiore di epidemie di COVID-19 e molti dipendenti vaccinati sono a disagio nel lavorare con coloro che non hanno ricevuti il vaccino, hanno riferito gruppi industriali ed esperti di marketing.

Il presidente di Luda Foods, Robert Eiser, azienda produttrice di zuppe e salse con sede a Montreal, ha dichiarato di avere 14 posti di lavorovacanti, nessun obbligo vaccinale e nessun piano per limitare le nuove assunzioni ai soli vaccinati.

“Non voglio ridurre il pool (di lavoro), che è già piuttosto basso”, ha dichiarato Eiser. “Dobbiamo attrarre persone per soddisfare la domanda. Se non lo facciamo, lo faranno i nostri concorrenti”.

I dati pubblicati venerdì hanno mostrato offerte di lavoro molto al di sopra dei livelli pre-pandemia.

Reuters Grafica Reuters Grafica

La provincia del Quebec ha fatto marcia indietro sull’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari il mese scorso, non potevano permettersi di perdere migliaia di unità del personale non vaccinate. L’Ontario, che stava per imporre l’obbligo, è tornato sui suoi passi.

Toronto-Dominion Bank e Bank of Montreal  hanno entrambe ammorbidito la loro politica sui vaccini per consentire test regolari per i lavoratori che non hanno rispettato la scadenza dell’inoculazione del 31 ottobre.

In Canada, l’86% degli adulti è completamente vaccinato, la percentuale scende sotto l’80% tra i 18-40 anni. Almeno 15 casi della nuova variante Omicron in Canada sono stati segnalati nella scorsa settimana.

John Cappelli, vice presidente per la società di reclutamento globale Adecco, ha affermato che metà dei suoi clienti sta imponendo vaccini e l’altra metà consente test regolari per i non vaccinati.

Forse, la variante Omicron spingerà più luoghi di lavoro a imporre politiche severe sulla vaccinazione, anche se in questo momento le aziende canadesi sono alle prese con il mercato del lavoro più carente che lui stesso abbia mai visto nei suoi 25 anni di carriera.

Sul sito web di ricerca Indeed, Il numero di offerte di lavoro con richiesta di requisiti vaccinali è quadruplicato da agosto.

Grafica Reuters

Nel settore manifatturiero, duramente colpito, il 77% delle aziende afferma che la principale preoccupazione è attrarre e trattenere i lavoratori e gli obblighi vaccinali sono più rari.

Dennis Darby, CEO di Canadian Manufacturers and Exporters, ha affermato che la maggior parte delle fabbriche canadesi ha operato in sicurezza durante la pandemia. Mentre l’ECM incoraggia la vaccinazione, “alcune aziende stanno ancora utilizzando test rapidi se qualcuno non vuole essere vaccinato”, ha aggiunto.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Offrono “un passaggio” a minori per la somministrazione del vaccino…all’insaputa dei genitori

Read Next

Spagna- Quasi 70 medici tripla dose contraggono il COVID-19 dopo una festa di Natale

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock