• Settembre 27, 2023

Cosa dice lo studio dell’ISS appena pubblicato su The Lancet che dimostra l’inefficacia delle inoculazioni per i bambini?

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Dopo la raccomandazione dell’Agenzia europea per i medicinali, il 7 dicembre 2021, il Ministero della Salute italiano ha esteso l’uso del vaccino BNT162b2 (Pfizer–BioNtech) ai bambini di età compresa tra 5 e 11 anni con un regime di due dosi, (due dosi da 10 μg) da somministrare a 21 giorni di distanza.

Questo studio è stato il più ampio fino ad oggi per stimare l’efficacia del vaccino nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni e l’unico condotto al di fuori degli Stati Uniti, lo scopo era quello di stimare l’efficacia del vaccino pediatrico BNT162b2 nella prevenzione delle infezioni da SARS-CoV-2 e COVID-19 grave (ospedalizzazione o morte) nei bambini utilizzando i dati raccolti di routine in Italia.

Con i bambini non vaccinati come gruppo di riferimento, è stata stimata l’efficacia del vaccino in coloro che erano stati parzialmente vaccinati (una dose) e quelli che erano stati completamente vaccinati (due dosi).

Risultati:

Entro il 13 aprile 2022, 1 063 035 (35,8%) dei 2 965 918 bambini di età compresa tra 5 e 11 anni inclusi nello studio avevano ricevuto due dosi di vaccino, 134 386 (4,5%) bambini ne avevano ricevuto una solo la dose e 1 768 497 (59,6%) non erano vaccinati. Durante il periodo di studio sono stati notificati 766.756 casi di infezione da SARS-CoV-2 e 644 casi di COVID-19 grave (627 ricoveri, 15 ricoveri in unità di terapia intensiva e due decessi). Complessivamente, l’efficacia del vaccino nel gruppo completamente vaccinato è stata del 29,4% (IC 95% 28·5–30·2) contro l’infezione da SARS-CoV-2 e del 41·1% (22·2–55·4) contro COVID grave -19, mentre l’efficacia del vaccino nel gruppo parzialmente vaccinato è stata del 27,4% (26,4–28·4) contro l’infezione da SARS-CoV-2 e del 38,1% (20·9–51·5) contro il COVID- severo.

Interpretazione dei risultati

La vaccinazione contro COVID-19 nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni in Italia ha mostrato una minore efficacia nella prevenzione dell’infezione da SARS-CoV-2 e COVID-19 grave rispetto agli individui di età pari o superiore a 12 anni. L’efficacia contro le infezioni sembra diminuire dopo il completamento dell’attuale ciclo di vaccinazione primaria.


LEGGI LO STUDIO COMPLETO: https://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(22)01185-0/fulltext

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Fauci nuovamente positivo dopo aver assunto l’ antivirale Pfizer . Avevamo già parlato delle recidive dopo Paxlovid, eccone un eclatante esempio

Read Next

L’ultimo omaggio di World Council for Health al dottor Valadimir Zelenko: medico, scienziato, attivista

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.