• Dicembre 5, 2022

FDA: I bambini V. contraggono PIÙ infezioni respiratorie rispetto al gruppo placebo – STUDI

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.



All’interno del memorandum di revisione della modifica dell’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA)
del vaccino Moderna per la popolazione pediatrica, si trovano dati interessanti.

“Nei 28 giorni successivi alla vaccinazione, alcune infezioni correlate al tratto respiratorio sono state riportate con maggiore frequenza nel gruppo mRNA-1273 rispetto al gruppo placebo. Eventi di polmonite sono stati riportati rispettivamente dallo 0,3% e dallo 0% dei riceventi mRNA-1273 e placebo. L’infezione da virus respiratorio sinciziale (RSV) è stata riportata dallo 0,4% e da <0,1% dei pazienti che hanno ricevuto mRNA-1273 e placebo, rispettivamente”.

LINK AL DOCUMENTO: r_EUA_27073_Moderna_COVID_19_Vaccine_Pediatric_EUAs_Decision_Memorandum.pdf

Un piccolo effetto negativo in questa revisione a svantaggio dei bambini vaccinati confrontati con quelli non vaccinati, ma bisogna tener presente che lo stesso effetto è stato osservato anche con la vaccinazione antinfluenzale e, data l’ampiezza della campagna vaccinale, questo è un fattore probabile, insieme al debito immunitario maturato durante i periodi di blocco, nell’esplosione delle infezioni a cui stiamo assistendo nei bambini.

Debito immunitario

Il debito immunitario, noto anche come gap immunitario, è una diminuzione dell’immunità della popolazione generata da una riduzione dell’esposizione agli agenti patogeni, con conseguente aumento delle dimensioni della popolazione suscettibile.

Un articolo pubblicato su The Lancet Preparing for uncertainty: endemic paediatric viral illnesses after COVID-19 pandemic disruption (Prepararsi all’incertezza: malattie virali pediatriche endemiche dopo l’interruzione della pandemia di COVID-19) osserva:

Gli interventi non farmaceutici (NPI) e i cambiamenti comportamentali della società durante la pandemia di COVID-19 hanno alterato non solo la diffusione di SARS-CoV-2, ma anche i prevedibili modelli di circolazione stagionale di molte malattie virali endemiche nei bambini.

Prima del 2020, il virus respiratorio sinciziale (RSV) e i virus influenzali non pandemici hanno raggiunto il picco in inverno negli emisferi settentrionale e meridionale al di fuori delle aree tropicali.

Nei climi temperati, gli enterovirus non polio circolavano dall’estate all’autunno nei modelli ciclici.

La pandemia di COVID-19 ha portato a un allontanamento da questi modelli e, in molte località, la circolazione abituale di questi virus è stata assente per più di un anno solo per risorgere in modi inaspettati. Le interruzioni passate e presenti della pandemia rendono essenziale prepararsi a un’ulteriore incertezza nella futura circolazione del virus endemico tra i bambini[…]

I sistemi sanitari devono prepararsi al potenziale di epidemie non stagionali più grandi del tipico in futuro a causa di popolazioni più sensibili di bambini che sono simultaneamente esposte a virus endemici[…]

Senza la prevedibile circolazione stagionale di vari agenti patogeni durante il periodo di controllo COVID, la dimensione della popolazione suscettibile all’infezione è aumentata, il che aumenta anche la capacità di diffusione di tali agenti patogeni, poiché si riducono anche gli effetti dell’immunità di gregge che ne inibirebbero la diffusione.

A questo si aggiunge il fenomeno dimostrato in questo studio sulla vaccinazione antinfluenzale, in cui si è osservato che i destinatari del vaccino antinfluenzale si ammalano meno spesso, ma più spesso di infezioni NON influenzali rispetto al gruppo di controllo – qualcosa di simile a questo si sta verificando più che probabilmente con la vaccinazione COVID di massa.

Del legame tra l’ondata di infezioni da RSV (virus respiratorio sinciziale) nei bambini e le vaccinazioni Covid abbiamo già discusso qui:

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

La parlamentare europeista democratica in TV con paralisi facciale improvvisa. “E’ lo stress”. Promuoveva fortemente il v.

Read Next

Muore il calciatore per cause sconosciute a 20 anni. La squadra colpita da tre decessi improvvisi in pochi giorni

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock