• Dicembre 6, 2022

I vaccini non fermano la trasmissione – STUDIO Lancet

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Orlando, FL – Uno studio di un anno pubblicato di recente dalla rivista medica Lancet Infectious Diseases denominato “Community transmission and viral load kinetics of the SARS-CoV-2 delta (B.1.617.2) variant in vaccinated and unvaccinated individuals in the UK: a prospective, longitudinal, cohort study“, che confronta l’efficacia dei vaccini covid, ha dimostrato che gli individui che hanno ricevuto i vaccini COVID possono essere altrettanto infettivi e hanno la stessa probabilità di diffondere la variante Delta del virus ai contatti stretti in famiglia, come coloro che non li hanno ricevuti. 

Nello studio avvenuto tra il 13 settembre 2020 e il 15 settembre 2021e condotto su 621 soggetti con COVID-19 lieve , gli scienziati hanno scoperto che la carica virale di picco tra loro era simile, indipendentemente dallo stato di vaccinazione. L’analisi ha anche rilevato che il 25% dei contatti domestici vaccinati ha contratto ugualmente il virus, mentre il 38% di coloro che non erano stati vaccinati è stato infettato. 

Infatti, i ricercatori hanno osservato: “Gli individui completamente vaccinati con infezioni rivoluzionarie hanno una carica virale di picco simile ai casi non vaccinati e possono trasmettere in modo efficiente l’infezione in ambienti domestici, compresi i contatti completamente vaccinati“.

I ricercatori hanno eseguito test PCR su campioni di tamponi forniti quotidianamente da ciascun partecipante per 14-20 giorni. I cambiamenti nel tempo nella carica virale – la quantità di virus nel naso e nella gola di una persona – sono stati stimati modellando i dati della PCR. 

Lo studio ha rilevato che la carica virale è diminuita più rapidamente tra le persone vaccinate infette dalla variante Delta rispetto alle persone non vaccinate con Delta, Alpha o pre-Alpha. Tuttavia, gli autori hanno osservato che le persone vaccinate non hanno registrato una carica virale di picco inferiore rispetto alle persone non vaccinate, il che potrebbe spiegare perché la variante Delta può ancora diffondersi nonostante la vaccinazione, poiché le persone sono più infettive durante la fase di picco della carica virale. 

fonte

Community transmission and viral load kinetics of the SARS-CoV-2 delta (B.1.617.2) variant in vaccinated and unvaccinated individuals in the UK: a prospective, longitudinal, cohort study – The Lancet Infectious Diseases

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

12 anni, muore 2 giorni dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer in Germania mentre in Thailandia una coetanea lotta tra la vita e la morte

Read Next

La star del football Aaron Rodgers rifiuta il vaccino e si cura con l’ivermectina: “Mi rendo conto di essere nel mirino”

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock