• Dicembre 10, 2022

Il vaccino contro l’HIV a mRNA di Moderna ha ufficialmente iniziato le sperimentazioni sull’uomo

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Poche persone sono state colpite più duramente durante la pandemia di COVID-19 di quelle immunocompromesse, comprese le persone il cui sistema immunitario è stato devastato dall’HIV / AIDS. Ma quel capitolo oscuro della storia medica potrebbe presto volgere al termine.

Questa è la speranza a Washington, D.C., almeno, dove gli scienziati dell’International AIDS Vaccine Initiative e Moderna hanno annunciato che le sperimentazioni umane per il vaccino sperimentale contro l’HIV dell’azienda sono ufficialmente iniziate.

“Siamo estremamente entusiasti di portare avanti questa nuova direzione nella progettazione del vaccino contro l’HIV con la piattaforma mRNA di Moderna”, ha dichiarato il presidente e CEO di IAVI Mark Feinberg nell’annuncio. “La ricerca di un vaccino contro l’HIV è stata lunga e impegnativa, e avere nuovi strumenti in termini di immunogeni e piattaforme potrebbe essere la chiave per fare rapidi progressi verso un vaccino contro l’HIV urgentemente necessario ed efficace”.

I candidati umani, reclutati per gli studi clinici lo scorso agosto,hanno ricevuto le prime dosi giovedì alla School of Medicine and Health Sciences della George Washington University.

Il vaccino si basa sulla tecnologia sviluppata da Moderna durante la produzione del vaccino COVID-19, con l’obiettivo di utilizzare l’mRNA per aumentare gli immunogeni dell’HIV e impedire al virus di disabilitare le cellule B, che sono essenziali per combattere le malattie.

Sebbene farmaci come la PrEP e la terapia antiretrovirale (ART) si siano dimostrati in qualche modo efficaci nel rallentare la diffusione dell’HIV e ridurre la sua mortalità, il virus è ancora una minaccia per la salute globale quasi quarant’anni dopo essere stato identificato per la prima volta. Gli scienziati sperano di concludere le sperimentazioni umane l’anno prossimo nel 2023, in coincidenza con il triste 40 ° anniversario dell’HIV.

“Crediamo che far progredire questo programma di vaccino contro l’HIV in collaborazione con IAVI e Scripps Research sia un passo importante nella nostra missione di realizzare il potenziale dell’mRNA per migliorare la salute umana”, ha dichiarato il presidente di Moderna Stephen Hoge.

Solo il tempo dirà se questo vaccino avrà successo dove altri hanno fallito – ma noi pregheremo, incrocieremo le nostre cifre e augureremo a ogni stella che entro il prossimo anno le comunità LGBTQ + in tutto il mondo avranno un nuovo motivo per festeggiare.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Justin Trudeau e la sua famiglia si nascondono in un luogo segreto mentre le proteste dei camionisti canadesi si scatenano

Read Next

Le notizie imperdibili della settimana

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock