• Giugno 26, 2022

Israele terrà la prima esercitazione al mondo per testare la prontezza per la nuova variante Covid

L’esercizio dei giochi di guerra aiuterà a prepararsi per il possibile emergere di una variante letale “Omega”

Israele condurrà la prima esercitazione nazionale Covid al mondo per testare la prontezza del paese per un’epidemia di una nuova e letale variante del virus.

L’esercitazione, prevista per giovedì, avrà il formato di un’esercitazione di giochi di guerra e sarà guidata dal primo ministro, Naftali Bennett.

Testerà le capacità dei dipartimenti governativi e delle agenzie nazionali di rispondere all’emergere di una variante “Omega” di Covid-19.

Una dichiarazione dell’ufficio stampa del governo israeliano ha detto che nessuna variante del genere è stata ancora scoperta nel paese.

Israele ha battuto una quarta ondata di Covid e “siamo sulla strada per uscire dalla variante Delta”, ha detto Bennett.

Tuttavia, ha aggiunto, la battaglia contro il virus continua. “Stiamo continuando a tenere esercitazioni e a sfidare noi stessi … Dobbiamo continuare a monitorare da vicino la situazione e prepararci per qualsiasi scenario“.

L’esercitazione sarà gestita dal ministro della protezione civile israeliano presso il National Management Centre di Gerusalemme, che gestisce le crisi nazionali.

Riguarderà:

  • Restrizioni su assembramenti e spostamenti, politica di quarantena, lockdown, coprifuoco e turismo.
  • Supervisione e avvertimenti emessi durante lo sviluppo di una variante nuova e pericolosa, testando la protezione del vaccino, le indagini epidemiologiche, la capacità ospedaliera e l’esecuzione di test di massa e programmi di vaccinazione.
  • La legalità dei blocchi e del coprifuoco locali o regionali e altre restrizioni.
  • Sostegno economico alla popolazione.
  • Sicurezza pubblica nell’applicazione della quarantena, dei lockdown e del coprifuoco.
  • Chiudere le scuole nei centri epidemici, ridurre le dimensioni delle classi e apprendimento a distanza.
  • Politica di partenza e arrivo alle frontiere, incluso l’aeroporto Ben Gurion.
  • Informare il pubblico e rispondere al “discorso su internet“.

Il ministero della salute israeliano ha segnalato 475 nuovi casi di Covid mercoledì. Gli esperti hanno avvertito che un’altra ondata o un’altra variante potrebbe emergere nei prossimi mesi.

Più di quattro su 10 hanno ricevuto una dose di vaccino di richiamo. Il governo dovrebbe decidere questa settimana se vaccinare i bambini dai cinque agli 11 anni.

Israele conduce regolarmente esercitazioni di sicurezza nazionale per la sua popolazione e giochi di guerra militari in preparazione al conflitto.

Pubblicato da The Guardian

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

L’agenzia del farmaco australiana TGA richiede informazioni con urgenza alla Pfizer dopo il report BMJ sui dati falsificati

Read Next

Matthew McConaughey si oppone ai vaccini per i “bambini più piccoli”