• Giugno 26, 2022

La Svezia decide di non raccomandare i vaccini COVID per i bambini di età compresa tra 5 e 12 anni

 La Svezia ha deciso di non raccomandare i vaccini contro il Covid per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni, ha riferito giovedì l’Agenzia per la salute, sostenendo che i benefici non superano i rischi.

Con le conoscenze che abbiamo oggi, con un basso rischio di malattie gravi per i bambini, non vediamo alcun chiaro beneficio nel vaccinarli“, ha dichiarato il funzionario dell’Agenzia sanitaria Britta Bjorkholm in una conferenza stampa.

Ha aggiunto che la decisione potrebbe essere rivisitata se la ricerca cambiasse o se una nuova variante cambiasse la pandemia. I bambini in gruppi ad alto rischio possono già ottenere il vaccino.

La Svezia ha registrato più di 40.000 nuovi casi il 26 gennaio, uno dei numeri giornalieri più alti durante la pandemia, nonostante i test limitati. Mentre la quarta ondata ha visto frantumare i record giornalieri di infezioni, l’assistenza sanitaria non è sotto lo stesso sforzo delle ondate precedenti.

Giovedì 101 pazienti con COVID hanno richiesto cure intensive, ben al di sotto degli oltre 400 pazienti durante la primavera 2021. In totale, quasi 16.000 persone sono morte di COVID in Svezia dall’inizio della pandemia.

Il governo svedese mercoledì ha esteso le restrizioni, che includevano orari di apertura limitati per i ristoranti e un limite di presenze per i locali al coperto, per due settimane, ma ha detto che spera di rimuoverli il 9 febbraio. 

da Reuters

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Esclusivo: nuovi dati suggeriscono che 4 americani su 5 hanno già l’immunità naturale Covid

Read Next

La Catalogna abbandona il suo pass sanitario, ritenuto inefficace contro la trasmissione della variante Omicron