• Aprile 18, 2024

L’autore della ricerca peer-reviewed di rianalisi del v. esplode in un video ieri: “sulla base di queste analisi vanno ritirati!”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Joseph Fraiman, ricercatore a New Orleans ieri, 9 gennaio, ha pubblicato il primo video su Rumble. Joseph Fraiman è l’autore principale della ricerca peer-reviewed che ha rianalizzato gli studi Pfizer e Moderna del v. covid, pubblicata ad agosto scorso insieme ad altri ricercatori tra cui Peter Doshi, dal titolo “Eventi avversi gravi di particolare interesse a seguito della v. mRNA covid in studi randomizzati su adulti”. Nel video Fraiman ha affermato che il v. RNA messaggero Covid-19 può aumentare gli eventi avversi gravi nelle persone, comprese le morti cardiache improvvise.

“Abbiamo scoperto che il v. aumenta gli eventi avversi gravi al ritmo di uno su 800. Al momento della pubblicazione, i miei coautori e io non credevamo che il nostro singolo studio giustificasse il ritiro dei v. a RNA messaggero dal mercato. Tuttavia, dopo la sua pubblicazione sono emerse molte nuove prove e questo mi ha portato a rivalutare la mia posizione”, ha dichiarato Fraiman nel video. Migliaia di commenti al video sui social e il dott.Fraiman ha ribadito nelle scorse ore su Twitter la sua posizione: “Devono essere ritirati!”, ha scritto.
In un altro tweet, ha affermato che i dati di sorveglianza dello studio pubblicati dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense rilevano che il v. Pfizer aumenta il rischio di coaguli di sangue nei polmoni del 50%.
Inoltre, Fraiman ha affermato che lui e il suo team hanno condotto molteplici studi autoptici che forniscono “prove conclusive essenziali” che i v.inducano morte cardiaca improvvisa.

Facendo riferimento ad un altro studio ed evidenziando somiglianze con la sua stessa ricerca, Fraiman afferma: “Un articolo pubblicato sul BMJ riguardante i dati di sorveglianza della FDA sull’RNA messaggero è stato associato agli stessi identici eventi avversi gravi identificati nel nostro studio originale”. Tuttavia, il ricercatore aggiunge che la FDA non ha informato il pubblico di questi risultati. Fraiman segnala anche alcune correlazioni tra l’aumento della mortalità in eccesso e il momento del lancio del v. e delle successive campagne di richiamo.
“Le nazioni con una maggiore assunzione di v. a mRNA hanno correlazioni di tassi più elevati di mortalità in eccesso. Sebbene la causa di questa mortalità in eccesso non sia nota, i ricercatori che analizzano questi dati non sono stati in grado di identificare alcuna altra causa ragionevole della morte in eccesso oltre ai v.”, ha aggiunto.
Fraiman, infine, mette in dubbio i benefici dei v.: “Dato che ora la variante Omicron è meno virulenta ed è in grado di eludere gran parte della protezione offerta dai v., ciò crea una situazione in cui i benefici dei v. sono stati drasticamente ridotti per il ricovero e la morte. Queste informazioni mettono in discussione se i benefici del v. superino i danni. Credo che il v. a mRNA debba essere ritirato dal mercato fino a quando nuovi studi di controllo randomizzati non potranno dimostrare chiaramente che i benefici superino il grave danno che ora sappiamo che i v. stanno causando”, conclude.

FONTE

FONTE


Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

BBC: “Mortalità in eccesso nel 2022 tra le peggiori degli ultimi 50 anni”

Read Next

Perde conoscenza e viene ricoverato di urgenza l’allenatore ed ex calciatore di serie A

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO