• Giugno 16, 2024

Malattia immunitaria improvvisa. Muore il campione a 38 anni

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


È morto a soli 38 anni Anthony “Rumble” Johnson, popolarissimo fighter Mma statunitense. Lo fa sapere Bellator, la promotion nella quale combatteva, dopo essere stato per anni una stella dell’UFC (“Ultimate Fightning Championship”). Johnson era affetto da una rara patologia del sistema immunitario che da alcuni mesi aveva portato al collasso del suo fisico.

Dopo gli esordi nella lotta libera, disciplina in cui diventò campione statunitense, nel 2007 Johnson passa alle arti marziali miste approdando nell’Ufc. Qui si guadagna il soprannome “Rumble” per la potenza dei suoi pugni, con cui talvolta riusciva a mettere al tappeto gli avversari in una sola mossa. Il suo bilancio parla di 23 vittorie e 6 sconfitte, prima del ritiro nel 2017.

Dopo 3 anni ci ripensa e viene messo sotto contratto a Bellator. Da alcuni mesi le sue condizioni di salute si erano aggravate, come confermano le dichiarazioni rilasciate dal presidente Scott Coker a gennaio: «Non entro nel merito delle sue condizioni, ma deve solo pensare a stare in salute. Nella vita c’è molto più che combattere, e voglio che ne abbia una lunga e sana».

Il suo manager Ali Abdelaziz aveva chiesto ai fan il mese scorso di “pregare” per il famoso atleta, e ieri sera, domenica 13 novembre, è stato confermato che ha perso la sua battaglia contro la malattia
“Rumble, sta attraversando alcuni problemi di salute in questo momento. È molto triste”, aveva detto Abdelaziz durante un’intervista a ESPN a ottobre. “Penso, voglio che tutti preghino per lui. Prega per Anthony. Non sta andando bene. È molto forte, spiritualmente. Ma prega per lui”.
Johnson aveva spiegato quanto fosse malato in un post sui social media e scriveva: “Vorrei davvero poter entrare nei dettagli su quanto io sia veramente malato. Sappiate solo che ho bisogno di quante più preghiere si possano ottenere e ci vediamo nel 2022 a Dio piacendo. Non ho mai avuto questa paura di niente in vita mia, ma sono rimasto forte grazie al supporto di amici e familiari”.

Johnson ha gareggiato per la cintura dei pesi massimi leggeri nell’UFC in due occasioni, perdendo entrambe le volte contro Daniel Cormier. Si sono incontrati per la prima volta nel 2015 e poi nella rivincita dell’aprile del 2017.

Le sue vittorie più famose sono state quelle contro i campioni del mondo Glover Texeira e Ryan Bader, oltre ai successi contro Jimi Manuwa e Alexander Gustafsson. L’ultimo match è stato a maggio 2021 in un torneo di pesi massimi leggeri con Jose Augusto Azevedo, che ha vinto per KO al secondo round.

FONTE

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Lutto per morte improvvisa in casa Milan. La squadra abbraccia il suo Mister

Read Next

Pfizer e Moderna avviano uno studio sulla Miocardite post V. Covid: in corso la ricerca sui “possibili” rischi a lungo termine

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO