• Dicembre 2, 2022

Malori alla guida, malori in vacanza, tutti fatali e tutti di giovani. C’è anche un oncologo

Giovane stroncato da un malore alla guida della sua auto

La tragedia si è verificata nel pomeriggio odierno lungo la Statale dei Due Mari all’altezza di Lamezia Terme. Sarebbe stato un improvviso malore la causa dell’incidente che ha portato al decesso di un uomo che si trovava alla guida della sua auto (una Fiat Doblo) lungo la Statale 280 che collega Catanzaro a Lamezia Terme nei pressi dei Due Mari,  in via del Progresso, direzione Catanzaro. L’auto incidentata è rimasta sulla carreggiata e sono stati alcuni automobilisti a lanciare l’allarme. In breve tempo è intervenuta una pattuglia della polizia stradale insieme agli uomini dell’Anas che hanno allertato il 118 che, purtroppo, ha potuto solo constatare il decesso. L’incidente ha provocato code e rallentamenti alla circolazione, con il traffico deviato temporaneamente sulla corsia di sorpasso.


Turista tedesca muore a 25 anni per un malore

Janna Gommelt era una ragazza tedesca di 25 anni. È morta il 20 gennaio mentre si trovava in vacanza in Italia insieme al suo fidanzato Michael Douglas, 34 anni, con cui stava girando l’Europa. La giovane si trovava nel loro furgone camperizzato sulla spiaggia di Focene quando ha cominciato a sentirsi male. Il fidanzato ha chiamato l’ambulanza, chiedendo di intervenire il prima possibile. Ma, secondo quanto dichiarato dal 34enne, ci sarebbero state alcune difficoltà con gli operatori del 118. “Mi hanno subito messo in attesa per trovare un un operatore in grado di parlare inglese — ha spiegato Douglas a la Repubblica — Poi, sempre faticando nelle comunicazioni, mi è stato detto di tenere acceso il gps così che l’ambulanza ci potesse trovare”. A quanto pare i soccorsi non sarebbero però riusciti a trovare il ragazzo, che a un certo punto si è messo alla guida del furgone per rintracciare l’ambulanza, trovata poi poco distante mentre cercava i ragazzi sulla spiaggia.


Paolo Gattabuia muore per un malore a 45 anni.

E’morto prematuramente nella sua abitazione, a Ripi, circondato dall’affetto dei suoi cari. Paolo Gattabuia aveva solo 45 anni e il suo decesso ha gettato nello sconforto tutti quelli che lo conoscevano e amavano. 

A dare la triste notizia sono stati la mamma, la figlia, i fratelli e tutti gli altri parenti. L’uomo era molto conosciuto nel suo paese, e non solo, e da tutti è ricordato come un grande lavoratore, un padre esemplare e un amico.

Stando a quanto si è potuto apprendere, l’uomo sarebbe morto nella giornata di ieri a causa di un malore e il suo corpo senza vita sarebbe stato trovato dalla madre che era andato a cercarlo in casa essendosi preoccupata perché non lo vedeva né sentiva da un po’. 


Malore durante le ferie stronca Denis Ciapanna, era oncologo dell’ospedale: aveva solo 46 anni

Il dottor Denis Ciapanna aveva solo 46 anni. Era un medico stimato e una persona gentile. Se n’è andato in punta di piedi, colpito da un malore improvviso che non gli ha lasciato scampo.
Specializzato in Ematologia, era arrivato a Rovigo cinque anni fa, a far parte dell’equipe di Onco-Ematologia dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Rovigo, all’interno della Struttura semplice dipartimentale di Ematologia del Dipartimento di Medicina interna, guidato dal 2006 dalla dottoressa Rossella Paolini.
A Rovigo il dottor Ciapanna è arrivato dopo aver lavorato nel reparto di Ematologia all’Ospedale Niguarda di Milano, all’ospedale civile di Legnano, al Centro trasfusionale dell’ospedale di Treviglio, nonché, a inizio carriera, al presidio ospedaliero di Rho. Aveva conseguito anche un master universitario di secondo livello in Emostasi e Trombosi.

TRASFERIMENTO IN VISTA

«In questo momento – spiega il direttore sanitario dell’Ulss Polesana Alberto Rigo – si trovava in ferie, perché si stava trasferendo da Rovigo all’Asl di Lanciano, in Abruzzo, dove avrebbe dovuto prendere servizio a metà aprile. Un grande dolore per la scomparsa di un bravo medico e per una morte improvvisa, che in un soggetto giovane fa riflettere».

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Colao, in arrivo entro quest’anno la piattaforma IDPay per BENEFICI SOCIALI. La sentite la puzza?

Read Next

Questa è bella! Facebook dice che Fauci diffonde disinformazione