• Novembre 27, 2022

Morto improvvisamente l’ importante virologo della FDA che votò per l’autorizzazione all’uso di emergenza del vaccino COVID-19

La dottoressa A. Oveta Fuller, membro del Comitato consultivo per i vaccini e i prodotti biologici correlati (VRBPAC) della FDA, è morta improvvisamente questa settimana dopo una “breve” e FULMINANTE malattia, non correlata al COVID. 

 La dottoressa Fuller è stata determinante nell’ottenere le autorizzazioni per l’uso di emergenza (EUA) per i tre vaccini COVID.

Il suo necrologio afferma che “è deceduta il 18 novembre 2022, a seguito di una breve malattia non correlata al COVID”. Non vengono fornite ulteriori informazioni.

La Dott.ssa Fuller ha sostenuto l’aggiunta dei vaccini COVID-19 all’elenco dei requisiti del CDC affinché gli studenti potessero frequentare la scuola pubblica e ha fortemente raccomandato alle donne in gravidanza di sottoporsi all’ iniezione.

La raccomandazione alle donne incinte di ricevere il vaccino COVID:

Ha sostenuto che il vaccino fosse sicuro ed efficace e ha affermato che i completamente vaccinati fossero “uno strumento importante nel toolkit per schiacciare o almeno gestire la convivenza con bassi livelli di Covid”.

La dottoressa Fuller aveva persino invitato a una danza della vittoria dopo che i suoi colleghi della FDA VRBPAC hanno approvato la terza dose di richiamo del vaccino EUA.

È lecito supporre che abbia seguito le raccomandazioni sui vaccini del CDC e molto probabilmente abbia ricevuto i suoi 5 cicli completi di dosi di vaccino prima della sua breve malattia, non correlata a COVID, che ha provocato la sua morte. 

Potrebbe trattarsi di quella sindrome della morte improvvisa dell’adulto ( Sudden Death Adult Syndrome) che va di moda ultimamente.

SOURCE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Malore improvviso in aula oggi mercoledì 23 novembre. Il leader politico trasportato in ospedale per problemi cardiaci. IL VIDEO

Read Next

Il Washington Post ammette che i soggetti V. costituiscono la maggioranza dei decessi per COVID