• Dicembre 6, 2022

Negli ospedali pediatrici statunitensi ora pazienti cardiaci neonati?

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Il giornalista investigativo Steve Kirsch ha scritto un articolo affermando che gli ospedali pediatrici negli Stati Uniti si stanno riempiendo di neonati che hanno gravi problemi cardiaci e tutto sembra essere dovuto al fatto che le loro madri abbiano ricevuto il vaccino Covid-19.

Un’e-mail che Kirsch ha ricevuto afferma che le tre UTIN (ICU neonatali) di un ospedale sono completamente intasate da pazienti appena nati. Tutti i bambini provengono da madri completamente vaccinate, un’infermiera lo ha confermato dai registri interni, anche se il personale ospedaliero non è autorizzato a chiedere direttamente lo stato di vaccinazione delle madri.

Il testo dell’e-mail è questo:

Il mio fidanzato conosce un’infermiera dell’ospedale pediatrico locale che ieri le ha tranquillamente confidato che le tre UTIN (terapia intensiva neonatale) dell’ospedale sono piene di pazienti neonati che presentano problemi cardiaci. L’infermiera della terapia intensiva neonatale ha detto che non le è permesso chiedere informazioni sullo stato di vaccinazione delle madri, ma che le informazioni sono presenti nelle cartelle cliniche e tutte le madri sono completamente vaccinate.

Poiché questa non è una notizia di prima mano, normalmente cercherei di confermarla prima di condividerla con chiunque. Ma le mie ricerche iniziali su Internet sono andate a vuoto, e temo che questo sia il genere di cose che potrebbero essere efficacemente tenute nascoste per un bel po ‘da coloro che controllano i nostri più grandi ospedali –specialmente quelli attualmente impegnati a licenziare medici e infermieri che rifiutano la vaccinazione. Inoltre, se sta iniziando ad accadere in un ospedale, presumo che la stessa cosa inizierà a verificarsi negli ospedali a livello nazionale, o anche in tutto il mondo – forse inizia a palesarsi adesso, perché sono passati circa 9 mesi dall’inizio della campagna vaccinale di massa, o forse più donne incinte hanno recentemente ceduto alla pressione del ricatto vaccinale.

Mi chiedevo se valesse la pena condividerlo con alcuni dei medici consulenti scientifici / medici del Progetto Unity, in quanto questi ultimi potrebbero avere contatti “all’interno” di grandi ospedali con UTIN, naturalmente purché ci si possa fidare di loro. Occorrerebbe indagare discretamente senza rischiare la loro, o la nostra credibilità, facendo outing della storia prima della conferma. Se questa voce potesse essere confermata e rivelata, potrebbe potenzialmente, da sola, invertire le sorti di questa guerra.

Considerando che gli Stati Uniti sono da circa 9 mesi nel pieno del programma di vaccinazione, sembra quasi che il mondo stia a guardare l’impatto sulla salute dei bambini nati da madri vaccinate.

Nel suo articolo, Kirsch ha chiesto ai medici di contattarlo, leggere il suo articolo e commentare le notizie riportate dalla lettera, sia per contestarle che per confermarle.

In risposta, centinaia di persone lo hanno contattato e hanno condiviso le loro esperienze.

Un utente ha dichiarato di aver letto diversi articoli pubblicati di recente, che confermano che le unità di terapia intensiva siano “piene zeppe” di pazienti malati e moribondi, molti dei quali costretti a sedersi nei corridoi a causa del fatto che non ci sono più letti disponibili.

Questa persona ha aggiunto: “Le camere sono piene di pazienti con sintomi NON COVID, cioè non sono lì a causa del covid. La causa sospetta sono gli effetti secondari del vaccino“.

La domanda è: quanti di questi pazienti saranno a breve neonati?

Un altro utente ha scritto di come sia evidente che il tasso di aborti spontanei sia aumentato da quando i vaccini hanno iniziato a essere somministrati alle donne in gravidanza.

A mia nuora, che non è vaccinata e ha appena partorito, è stato sconsigliato il vaccino dal suo medico durante la gravidanza, perché le sue ultime tre pazienti hanno avuto aborti spontanei subito dopo averlo ricevuto“, ha spiegato questa persona.

Altri lettori hanno messo in dubbio l’autenticità dell’e-mail pubblicata Kirsch, suggerendo che potrebbe essere “esca avvelenata” da “opposizione controllata”.

Questo può essere possibile, ma di contro sembra esserci un’impennata di ricoveri nei neonati adesso che i vaccini Covid vengono ampiamente somministrati.

Non si tratta solo dei neonati con problemi cardiaci“, ha osservato un altro utente, “anche i bambini più grandi vengono danneggiati dai vaccini. Quanti giovani ancora dovremo vedere con misteriosi attacchi di cuore, prima che le persone inizino a insospettirsi?”

Il tempo risponderà a questi inquietanti interrogativi.

Source

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Non si vaccina più nessuno. Dati settimanali Fondazione Gimbe. Crollano del 75,4% le prime dosi

Read Next

Imogen Allen, 22enne inglese, campionessa di equitazione. Per una grave reazione al vaccino Moderna ha due enormi coaguli di sangue nei polmoni. Secondo i medici, potrebbe non potere andare più a cavallo

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock