• Dicembre 2, 2022

Paula Collins, 37enne gallese completamente vaccinata, contrae il covid e muore dopo 11 giorni di coma

Paula Collins, 37enne di Merthyr Tydfil (Galles), è morta al Prince Charles Hospital il 5 novembre, circa due settimane dopo l’inizio dei sintomi. 

Era mamma di tre figli ed è stata vaccinata due volte, ha detto la sua famiglia devastata.

Il marito Neil ha detto: “Faceva qualsiasi cosa per i suoi figli. Aveva molti amici e quando andavamo fuori il venerdì o il sabato ne accumulava di più, era molto conosciuta e benvoluta nella comunità”.

“Faceva qualsiasi cosa per chiunque e non avrebbe mai fatto male a una mosca. Era piacevole e amava i suoi cani, erano la sua vita. Li amava incondizionatamente. Era molto persona piacevole e amorevole.

“Amava le giornate all’aperto come il weekend di Elvis a Porthcawl. Aveva paura di volare, quindi non potevamo andare all’estero, ma andavamo ogni anno al parco vacanze di Trecco Bay, cosa che le piaceva”.

Neil ha detto che Paula ha iniziato a mostrare i sintomi del virus il 20 ottobre. Ha detto che la sua malattia era lieve all’inizio, ma che poi ha rapidamente preso una brutta piega.

Ha detto: “È stata vaccinata due volte e ha iniziato ad ammalarsi mercoledì. È iniziato solo con il naso che colava e la tosse. Poi il sabato ha iniziato ad ammalarsi di più. La sua voce ha iniziato a svanire. Entro il lunedì, lei non riuscivo a respirare in modo normale.”

Neil ha detto che un’ambulanza è arrivata martedì mattina per portare Paula all’ospedale Prince Charles di Merthyr Tydfil, dove è stata ricoverata nell’unità di terapia intensiva (ITU).

“Quando l’hanno portata in ospedale, il dottore mi ha telefonato e ha detto che era il peggior caso di covid che avevano visto all’ospedale Prince Charles da quando è iniziata la pandemia. È stata messa in coma martedì pomeriggio ed è rimasta in un coma indotto per 11 giorni”.

“In ospedale, hanno fatto tutto il possibile per lei e volevano che andasse a Londra per sottoporla ad una nuova cura, ma niente stava funzionando per lei. Dopo aver combattuto, non c’era nulla da fare per lei”.

Il 5 novembre, Paula è morta in ospedale con Neil, la figlia maggiore e il padre di Paula, Paul, al suo fianco. Neil ha detto che l’impatto su di lui e sulla sua famiglia è stato enorme.

Ha detto: “Tutto il mio mondo è andato in pezzi così come quello delle mie figlie. Ha lasciato un enorme vuoto nelle nostre vite”

Neil ha ringraziato il personale del Prince Charles Hospital per tutto ciò che hanno fatto per cercare di salvare sua moglie. Ha detto che sono andati ben oltre per confortare la sua famiglia e hanno comunque chiamato per sincerarsi del loro stato di salute.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Professor Luc Montagnier: casi di Creutzfeldt-Jakob legati al vaccino Covid?

Read Next

“Il peccato antigenico originale”: come i vaccini possono peggiorare il COVID-19. Tutti gli studi da salvare