• Ottobre 6, 2022

Non solo miocarditi e ictus: i problemi della pelle

Dr. Sherri Tenpenny

Si sente così tanto parlare degli effetti collaterali e delle complicazioni cardiovascolari e neurologiche e degli altri eventi avversi

Il numero di morti e danneggiati in Europa è sbalorditivo. Potete vedere l’elenco degli effetti collaterali e dei decessi qui.

Oggi analizzeremo un particolare tipo di complicazione: i problemi che coinvolgono la pelle

A quanto pare, i vaccini SARS-CoV-2 possono causare un gran numero di eventi avversi alla pelle. 

Questo articolo – e il caso clinico di necrosi genitale – vi lasceranno a bocca aperta.

Articolo: “Risultati cutanei a seguito della vaccinazione COVID-19: revisione della letteratura mondiale e delle esperienze”.

RIF: Gambichler, T et al. J dell’Accademia Europea di Dermatologia e Venereologia. vol. 36. Numero 2. Febbraio 2022. https://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/jdv.17744

Abstract: (modificato/abbreviato per chiarezza)

Vi sono prove crescenti che i vaccini COVID-19 possano causare una varietà di reazioni cutanee. In questo articolo di revisione, forniamo una breve panoramica sui reperti cutanei di tutto il mondo che sono stati osservati dalle campagne di vaccinazione di massa contro il COVID-19:  

  • Le reazioni di ipersensibilità di tipo I (ad es. orticaria, angioedema e anafilassi) probabilmente dovute all’allergia agli ingredienti possono essere gravi.
  • Sono state osservate reazioni di ipersensibilità di tipo IV, tra cui grandi lesioni cutanee locali ritardate (“braccio COVID”), reazioni infiammatorie nel filler dermico o precedenti siti di radiazioni o persino vecchie cicatrici da BCG e più comunemente eruzioni cutanee morbilliformi ed eritema multiforme.
  • I reperti cutanei autoimmuni mediati dopo la vaccinazione COVID-19 includono un lungo elenco di disturbi, tra cui vasculite leucocitoclastica, lupus eritematoso e trombocitopenia immunitaria (basse piastrine).

IMPORTANTE: esiste un mimetismo molecolare tra gli anticorpi formati nuovamente dalla proteina spike creata dall’iniezione di SARS-CoV-2 e i tessuti umani. Ciò può spiegare alcune patologie da COVID-19 e reazioni cutanee avverse alle vaccinazioni contro il COVID-19.


Discussione: Le reazioni allergiche IgE-mediate (tipo I) ai vaccini antivirali non sono solitamente causate dall’antigene virale ma dagli ingredienti del vaccino, come le proteine dell’uovo, la gelatina e la formaldeide. Nel caso dei vaccini COVID-19, i polietilenglicoli (PEG) possono avere una reazione incrociata con il polisorbato 80 (presente in quasi tutti i vaccini infantili, per cui quasi tutti sono stati pre-sensibilizzati). I PEG sono stati accusati di essere i fattori causali di reazioni immediate di ipersensibilità/allergia, come orticaria, angioedema e persino anafilassi.

Guardate le immagini in questo articolo.

Ora, confrontatele con le immagini del vaiolo delle scimmie… 

Potete trarre le vostre conclusioni su come patologie come il pemfigoide bolloso e vari tipi di vasculite indotta da vaccino potrebbero essere confuse con lesioni cutanee causate dal vaiolo delle scimmie.

Pemfigoide bolloso
Vasculite leucocitoclastica

eVenti Avversi

Read Previous

L’EMA ha iniziato a valutare l’uso di Comirnaty (Pfizer) nei bambini di età compresa tra 6 mesi e 4 anni

Read Next

Malore in piscina, morto bambino di 6 anni per arresto cardiocircolatorio