• Febbraio 9, 2023

Nuova Zelanda-La polizia si scontra con i manifestanti al parlamento. Più di 120 arresti. VIDEO

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


La polizia e i manifestanti contrari alle politiche Covid, si sono scontrati di fronte al parlamento neozelandese giovedì, con più di 120 arresti dopo che i manifestanti, accampati fuori dal parlamento per tre giorni, si sono rifiutati di sgomberare.

Gli attivisti hanno cantato l’haka Maori e urlato “hold the line“, mentre si scontravano con le forze dell’ordine che si muovevano per liberare l’insediamento improvvisato sui prati del parlamento.

Gli agenti hanno usato spray al peperoncino su un certo numero di manifestanti, sono stati segnalati solo feriti lievi.

La polizia si è mossa all’inizio di giovedì dopo aver adottato un approccio hands-off i primi due giorni di proteste, avvertendo la folla di sgomberare o di subire l’arresto.

Sono scoppiati successivamente i primi scontri tra grida di “questa non è democrazia”, “vergognatevi” e “lasciate cadere l’obbligo vaccinale”.

La protesta è iniziata martedì sulla scia del “Freedom Convoy” canadese, con centinaia di semirimorchi e camper che hanno bloccato le strade nel centro di Wellington.

Molti dei veicoli se ne sono andati dopo 24 ore, ma lo zoccolo duro di diverse centinaia di attivisti è rimasto, promettendo di restare “tutto il tempo necessario”.

Il vice primo ministro Grant Robertson ha riferito che la pazienza si è esaurita tra i residenti di Wellington per il disagio e pare abbiano esortato la polizia ad agire.

“Le strade sono bloccate in città, le aziende hanno dovuto chiudere, la gente si è sentita minacciata e intimidita da alcuni dei manifestanti”, ha affermato un residente a Radio Nuova Zelanda prima dell’operazione di polizia.

Scontri tra manifestanti e forze dell’ordine davanti al Parlamento neozelandese

– La polizia “delusa” –

Il comandante della polizia di Wellington, il sovrintendente Corrie Parnell, ha riferito che più di 150 agenti sono intervenuti per sgomberare la protesta.

“È deludente che un certo numero di manifestanti stia rifiutando ripetute richieste di sgombero”, ha dichiarato.

Le autorità hanno dunque chiuso il distretto parlamentare al pubblico per impedire che i rinforzi si unissero alla protesta.

La polizia si è spinta in avanti verso il parlamento, ma si è poi ritirata dietro le barricate nel tardo pomeriggio mentre i manifestanti applaudivano e rivendicavano vittoria.

Parnell ha riferito che potrebbero volerci giorni per disperdere la folla.

“Questo non è un compito facile”, ha dichiarato ai giornalisti quando le tattiche sono state messe in discussione.

Una donna, che si è rifiutata di dare il suo nome, ha accusato la polizia di aver provocato la folla.

“Questa è stata una protesta pacifica, quello che hanno fatto è una vergogna”, ha dichiarato.

“Non avrei mai pensato di vederlo in Nuova Zelanda”.

La Nuova Zelanda attualmente richiede vaccinazioni Covid obbligatorie per i lavoratori della sanità, le forze dell’ordine, l’istruzione e difesa.

La prova della vaccinazione deve essere esibita inoltre per accedere a ristoranti, eventi sportivi e funzioni religiose.

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

La Francia verso la revoca delle restrizioni Covid. Ha qualcosa a che fare con i FREEDOM CONVOY che esplodono in tutto il paese?

Read Next

Il governo manterrà in vigore Green pass e Super Green pass nonostante gli allentamenti

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock